Game of Thrones: Recensione 6×03: Oathbreaker

Game of Thrones: Recensione 6×03: Oathbreaker

Ben ritrovati con il mio appuntamento preferito della settimana! Rispetto a settimana scorsa, ci troviamo di fronte a un episodio più transitorio del solito, ma comunque apprezzabile visto la nudità parziale di Jon Snow. No, ahimè ancora non è riuscito a deliziarci col suo nudo integrale, quindi dovremo accontentarci. Tuttavia, alla barriera si svolge una reunion con i guardiani della notte, che vede come conclusione “una” morte di tutto rispetto. Finalmente, ci siamo levati dalle palle l”odiosissimo Olly! Ha finalmente avuto quello che si meritava e Jon ha potuto proferire le fatidiche parole: “my watch is over'”. Ti meriti una standing ovation Jon, non c’è che dire. Ora però torna ad essere un morto che cammina senza vestiti, ti ringrazio in anticipo.

Ancora una volta, l’episodio vede più Stark di quanto ce ne siano bisogno, a partire da Bran. E’ sempre sotto l’alberello del fiore visionario, che apprende il passato del padre. Rickon invece, si trova nelle mani di Ramsey, quindi dubito si trovi realmente al sicuro! Infine Arya, che procede il suo allenamento alla Daredevil, diventando così sempre più forte. Ma riuscirà a riacquistare la vista? Oppure continuerà ad essere cieca? Ormai mi sembra di assistere alla figlia immaginaria di Matt Murdock! All’appello questa settimana manca solamente Sansa, che sicuramente ci delizierà nel prossimo episodio con i suoi ‘mai una gioia’.

Per quanto mi riguarda, l’episodio è stato portato a casa da Daenerys & Tyrion. Escludendo Jon, si intende, che è stato un perfetto The Walking Dead. Tyrion in primis, è sempre il solito e impeccabile ubriacone. Ma non porta granché avanti la storyline, come il resto dei personaggi presenti in questo episodio.  Daenerys invece, ha sempre meno screen-time e questo mi porta una grande rabbia. Spero vivamente di vederla un pochino di più nei prossimi episodi, già nel precedenti è stata totalmente assente! Come avrete notato, non so bene di cosa parlare questa settimana, in quanto è stato un episodio totalmente nullo! Oppure, se proprio vogliamo dirla tutta, posso sempre offrire una doccia gratis alla mia splendida, unica e impeccabile Khaleesi.

Nemmeno la ship più incestuosa del mondo riesce a dirci granché, se non di avere un “figlio” (almeno dalla parte di lei) che sta per diventare il nuovo personaggio più odioso dell’umanità. Tommen, non mi stai granché  simpatico, anche se sembri il paladino della giustizia. Non riesco proprio a farmi piacere i figli di questi due poveri cristi, c’è poco da fare. Si, lo so che non sempre sono i legittimi genitori, ma alla fine sono quelli che copulano di più nel telefilm, quindi vado a conclusioni inoltrate, concedetemelo! Tanto alla fine creperanno tutti quanti, quindi non c’è nessun pericolo! Che siano gli effettivi figli oppure no, sono comunque e sempre odiosi ai miei occhi. 

Almeno il ritorno di Sam mi ha fatto ben sperare in qualcosa di innovativo.. all’inizio. Ma nemmeno lui riesce a dirci qualcosa di interessante, se non appunto di vomitare in un secchio che ha di fronte! Ei voi, produttori! Guardate che io ho bisogno di parlare di qualcosa nelle recensioni, altrimenti non se ne esce proprio! Con questo non intendo che sia stato un brutto episodio, ma che semplicemente ha portato solo alla festa nazionale per la morte di Olly. Mi sento di abbonarlo solo per la presenza di Jon, Tyrion e Daenerys, mentre per il resto, spero di avere qualche argomento in più per settimana prossima!

Voto 7