Hart of Dixie: Recensione 4×07: The Butterstick Tab

Hart of Dixie: Recensione 4×07: The Butterstick Tab

Il countdown per la fine di questa stagione – e ahimè molto probabilmente di questa serie – sta per volgere al termine. Mancano solo tre episodi e finalmente in questo settimo episodio ho potuto apprezzare il tipico stile di HoD. Infatti, questo telefilm ha sempre qualcosa di buono da insegnare, un pensiero da instillare nelle nostre menti e sul quale farci riflettere, senza perdere mai il brio e la leggerezza che lo contraddistinguono e che ci strappano sempre un sorriso. Ormai in ogni commento sono sempre più nostalgica, me ne rendo conto. Ditemi, come faremo quando sarà finito?

Non pensiamoci adesso e parliamo invece di quello che è successo in questo episodio! Let’s go!

Lemon

Parto dal lei, che ormai è la seconda protagonista del telefilm. Come ormai sapete, io la adoro (c’è qualcuno a cui non piace?) e ho apprezzato tantissimo l’evoluzione del suo personaggio nel corso della serie. Penso che tutto quello che le è successo l’abbia portata a questo punto, alla possibilità di affrontare una questione irrisolta tanto grande e importante. Essere abbandonati da un genitore è una cosa difficile da credere possibile, figuriamoci da accettare, ma nonostante tutto il dolore provato, Lemon dimostra il suo grande coraggio e il suo grande cuore quando decide di conoscere la piccola Scarlett. Penso che non sia facile passare del tempo con la bambina che ha avuto la madre che tu non hai mai avuto, ma la capacità di Lemon di immedesimarsi in quella bambina ci fa capire quanto lei sia cambiata. Non è più la Lemon egoista ed egocentrica della prima stagione. Quella era solo una maschera creata per paura di soffrire ed essere ferita ancora, ma adesso Lemon ha imparato ad aprirsi al mondo e soprattutto ha fatto pace con il suo passato. E presto riuscirà a mettere anche le cose a posto per il proprio futuro, qualcosa dovrà pur succedere nei prossimi episodi, no?

AB e George

Ormai possiamo definirli una coppia. Insieme non sono male, anzi quasi quasi mi piacciono! Sto apprezzando molto la scelta degli autori di enfatizzare il fatto che siano una coppia un po’ assurda. In effetti, è un po’ improbabile che nella vita reale tu inizi a frequentare l’ex fidanzato (per ben 15 anni!) della tua migliore amica, il quale l’ha mollata all’altare per un’altra ragazza con cui però non è mai effettivamente stato, mentre la tua BFF nel frattempo l’aveva tradito con il tuo ex fidanzato, con il quale fino all’altro ieri speravi di tornare e con cui ti sei lasciata solo perché tu eri pronta per sposarlo e lui no e per il quale hai persino lasciato Matt Camden, con la scusa del feticcio per la scarpe da ginnastica. Insomma, la loro unione ha proprio l’aria di una sistemazione d’emergenza per i personaggi, in vista del finale ed è bello che ci scherzino su creando la scena del ristorante. Già perché i due non riescono a trovare un ristorante in cui non siano stati con i loro ex e che quindi non ricordi loro tutti quegli strani precedenti di cui abbiamo appena parlato. Alla fine, ovviamente, riescono a venirne fuori e a darsi il fatidico primo bacio. Non si lasceranno fino alla fine della stagione, anzi se ci dovesse essere uno di quei finali dove si vedono i protagonisti nel futuro, dopo dieci anni per esempio, secondo me sarebbero addirittura sposati con tanto di figli!

Zade

Finalmente sono stati un po’ più presenti del solito! Loro, ma soprattutto Wade, rappresentano il lato brioso della serie, infatti avendo già vissuto una serie di drammi ed essendo ora in dolce attesa e praticamente felici e contenti, mi sembra anche giusto che lascino i drammi agli altri personaggi e loro si prendano solo i sorrisi. Wade sta crescendo e si vede. Il modo in cui alla fine dell’episodio ringrazia tutte le donne che si sono sempre prese cura di lui è davvero dolce. Ma seriamente Zoe pensava che avrebbe fatto smettere Wade di flirtare da un momento all’altro? Insomma è parte di chi Wade è, non è una cosa che si può cambiare! E in fondo a noi piace così!

Tra gli altri cittadini, come spesso accade ultimamente, ho apprezzato molto Shelby. All’inizio odiavo il suo personaggio, soprattutto quando usciva con George, perché sembrava così tremendamente superficiale e tonta, invece poi ha avuto un’evoluzione positiva, in particolare da quando è diventata madre. Shelby ha dimostrato di essere dolce, comprensiva e amorevole. Che importa se è un po’ sopra le righe? Ho apprezzato anche Brick in questo episodio, perché finalmente sta costruendo un rapporto di fiducia e rispetto con Zoe. Era ora! Magnolia è una presenza gradita adesso, così come lo è sempre stata Rose. Non hanno più una gran funzione a livello narrativo, ma è come se fossero lì a ricordarci cosa è stato prima Hart of Dixie!

L’unica cosa che ho trovato un po’ scioccante di questo episodio è il colore della pelle dei cittadini. Che cosa sta succedendo? L’ho notato solo io o effettivamente stanno diventando tutti di un inquietante color carota? Prima era solo George, ma adesso anche Tom Long e Shelby! Un uso così improprio dell’autoabbronzante dovrebbe essere illegale! Spero che il mio commento vi sia piaciuto e di avervi tenuto compagnia per un po’, proprio come fa da ormai più di tre anni il nostro amato Hart of Dixie! Il mio voto alla puntata è 8! Mi è piaciuta tanto e non vedo l’ora di vedere la prossima!

P.S. Dato che ci avviciniamo alla fine, ho pensato di inserire d’ora in poi, alla fine di ogni commento, una piccola curiosità sulla serie. Spero che l’idea vi piaccia! La curiosità di oggi riguarda il titolo del telefilm. Cosa vuol dire Hart of Dixie? Si tratta di un gioco di parole tra il cognome di Zoe e uno dei soprannomi dello stato dell’Alabama ovvero Heart of Dixie, cioè letteralmente cuore dei dixie, che non sono altro che i cittadini del sud degli USA. Lo sapevate già o vi ho fatto conoscere una nuova chicca?

A presto Fede