Recensione: “Calendar Girl. Gennaio, febbraio, marzo” di Audrey Carlan

Cari lettori, eccomi qui per voi con una nuova recensione librosa. Lo so, sono un pochino assente ultimamente, ma alcuni spiacevoli problemi personali mi stanno incasinando l’esistenza umana, impedendomi così di dedicarmi a voi. Ma sono ben pronta a rimediare nelle prossime settimane, non temete. Stasera parliamo di un libro un pochino particolare, in quanto è diviso mensilmente. Ma, prima di dirvi nel dettaglio di cosa si tratta, voglio farvi una piccola premessa: ultimamente mi sto incattivendo. Non riesco a trovare romanzi che mi entusiasmino più di tanto, quindi cercate di non darmene la colpa! Ringrazio comunque la gentilissima Mondadori, che mi ha permesso di leggere questo romanzo in anteprima. Scopriamolo insieme..

81hXvoGz+5LTitolo: Calendar Girl. Gennaio, febbraio, marzo

Autore: Audrey Carlan

Edito da: Mondadori

Pagine: 

Prezzo: 14,90€

Data d’uscita: 14 Giugno 2016

Trama: Mi hanno chiesto di recitare il ruolo della fidanzata per 12 mesi. 12 uomini inarrivabili, 12 città sorprendenti, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. È l’unico modo che ho per guadagnare un milione di dollari e salvare la vita di mio padre. Un anno così forse è il sogno che ogni donna vorrebbe vivere. Ma tu lo faresti? Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c’era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all’amore, quello con la a maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni. Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me. L’amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno… Gennaio, Los Angeles, uno sceneggiatore con un corpo sexy quanto la sua mente. Febbraio, Seattle, un artista francese in cerca della sua musa. Marzo, Chicago, un ex pugile imprenditore dal cuore spaventato. Tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco… ma l’amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha. Ho intrapreso questo viaggio perché era l’unico modo per salvare la vita di mio padre. Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l’ostacolo. Ed è iniziata la favola. Il viaggio ha salvato la mia, di vita.

Puoi acquistarlo qui:

La saga di Calendar Girl è composta da:

1. Calendar Girl: Gennaio, Febbraio, Marzo
2. Calendar Girl: Aprile, Maggio, Giugno
3. Calendar Girl: Luglio, Agosto, Settembre
4. Calendar Girl: Ottobre, Novembre, Dicembre

La mia recensione:

Con l’arrivo dell’estate, gli erotici sbancano nelle librerie. Non solo il caldo porta pensieri bollenti, ma anche Calendar Girl, un libro che di purezza non ha niente. La storia riguarda infatti Mia, una giovane donna che si ritrova a fare la escort, per aiutare il padre in ospedale. Bisognosa di soldi, Mia è disperata e si rivolge alla Zia, che da brava parente cosa le consiglia? Di donare il suo corpo ad altri uomini. Insomma, cosa c’è di più giusto? Ma Mia è proprio smarrita e questo sembra essere l’unico modo per guadagnare denaro facilmente. Cosa non si farebbe per non saldare un debito? Soprattutto se c’è a repentaglio la vita di una persona cara? Mia si dedica così a un uomo al mese, mettendo non solo alla prova se stessa, ma anche i suoi sentimenti. L’impiego non facilita però le cose, in quanto mette a disposizione degli uomini di tutto rispetto! Wes è quello che riesce a far breccia nel cuore di Mia, ma il lavoro al momento non può essere proprio lasciato da parte. Mia dovrà quindi accantonare i suoi sentimenti, dedicandosi così a dodici uomini nell’arco di un anno.

Nel primo libro della saga, affrontiamo i primi tre mesi e i primi tre uomini. Tutti e tre sono certamente bollenti, come le pagine del libro e, Audrey Carlan, non ci risparmia di certo i dettagli. La sensualità è padrona delle pagine, così come le richieste assurde e alquanto particolari di ognuno dei pretendenti. Ma se questi sono solo i primi tre mesi per la giovane Mia, chissà cosa le riserveranno gli altri otto! Sono curiosa di scoprire chi altro incontrerà, che città visiterà e se, alla fine, qualcuno diventerà il suo compagno di una vita. Calendar Girl è chiaramente una lettura da ombrellone, che si legge facilmente e senza noia. Io sono andata a rilento nella lettura solo per problemi personali, ma è un libro da leggere in massimo quattro ore. Tuttavia, cosa non mi ha convinto? Beh, non c’è una cosa specifica. Ammetto che la trama è diversa dai soliti erotici e questo è certamente il punto di forza del romanzo. Ma? Non mi ha particolarmente colpito. Nonostante ciò, è una lettura che vi consiglio caldamente, perché è veramente carina, bollente e con un pizzico di ironia!

I commenti sono chiusi.