Recensione: “L’amore arriva sempre al momento sbagliato” di Brittainy C. Cherry

Cari lettori, oggi parliamo di Young adult. Un libro che mi è arrivato grazie a una dolce sorpresa Newton Compton, che ringrazio immensamente! Solo per voi in anteprima (almeno per quanto riguarda il cartaceo), la recensione di un romanzo che ha conquistato le lettrici americane.

516zkSiRXzL._SX322_BO1204203200__zpsgkdn6zy0Titolo: L’amore arriva sempre al momento sbagliato

Autore: Brittainy C. Cherry

Edito da: Newton Compton

Pagine: 310

Prezzo: 9,90€

Data d’uscita: 21 Aprile 2016 (cartaceo) – e-book disponibile

Trama: Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l’idea di trascorrere l’ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa inciampa, però, in un paio di bellissimi occhi verdi e il magnetismo di quello sguardo non è facile da cancellare. Daniel Daniels è un uomo distrutto. Ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. È un uomo generoso, un insegnante appassionato, amante della letteratura e della musica. Pensa a tutto meno che a trovare l’amore, ma l’incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si “scontrano” a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose.

Puoi acquistarlo qui:

La mia recensione:

Nota positiva? Autoconclusivo. Nota negativa? Romance nei canoni. L’amore arriva sempre al momento sbagliato è un libro con cui passare un uggioso pomeriggio. E’ il classico romance, molto semplice e lineare, che ormai siamo abituati a leggere. L’unica differenza? Il protagonista maschile non è un cattivo ragazzo. Daniel infatti, non è il classico stronzo che troviamo sempre nei romanzi Young Adult/New Adult, bensì è un ragazzo che porta dentro di sé un grande lutto, che l’ha temprato lungo la via della vita. Ashlyn d’altro canto, è una ragazza assolutamente acqua e sapone, a cui è stata prematuramente strappata via la sorella. Un dolore unico che gli accomuna, basta uno sguardo per capirsi. Il romanzo, oltre all’amore dei due protagonisti, si concentra appunto sulla perdita. Ashlyn e Daniel si completano, amano entrambi Shakespeare e si capiscono fin dal primo sguardo. Come sempre però, nulla può essere così semplice.

Daniel è il professore di Ashlyn, situazione che mi ha un po’ rimandato a ‘Tutto ciò che sappiamo dell’amore’ di Colleen Hoover, quindi non potrebbe frequentarla. Ashlyn invece, come se non bastasse, è la figlia del vicepreside della scuola. Un intreccio che non giova di certo ai nostri due protagonisti, che oltre a doversi nascondere dalla società, deve man mano elaborare il lutto di persone a loro care. L’amore arriva sempre al momento sbagliato è un romanzo con molto potenziale. Tocca indubbiamente tutti temi giusti, tuttavia non mi ha lasciato eccessivamente colpita. Non è assolutamente un libro da buttare, anzi! Lo consiglio vivamente a tutti. Per quanto mi riguarda però, è incappato in schematiche già viste, forse a causa dei troppi libri letti in precedenza da me, che mi hanno provocato un intero Déjà vu per tutta la durata della lettura. Anche i personaggi non mi sono entrati nel cuore come avrei voluto, provocandomi un senso di smarrimento totale. Forse avrei voluto dall’autrice uno spessore più marcato della storia, con qualche colpo di scena in più.

Precedente Grey's Anatomy: Recensione 12x18-19: There's a Fine, Fine Line/It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) Successivo Fear the Walking Dead: Recensione 2x02: We All Fall Down