tvd-s06-banner

The Vampire Diaries: Recensione 6×12:  Prayer for the Dying

Questa settimana The Vampire Diaries si è dedicato a una puntata molto toccante. Ho apprezzato questa scelta, soprattutto per la narrazione dei fatti in modo coerente, tranne ovviamente la questione del sangue.

Come ho detto settimana scorsa, questa scelta di far continuare il cancro dopo il sangue di vampiro è un po’ incoerente. In più, hanno calcato la mano facendo sopravvivere il cancro anche con la trasformazione in vampiro. Scelta assolutamente ridicola a mio avviso, considerando i vampiri dovrebbero in teoria sconfiggere ogni cosa. 

Comunque tralasciamo questo particolare – potrebbe essere discusso per ore e ore senza un punto d’incontro – e parliamo della puntata.

Caroline & Stefan stanno intensificando sempre più il loro rapporto e mi piace. Questa volta la Lasagnona sta facendo le cose bene, inserendo le scene giuste per farmi venire gli occhi a cuoricino. Stefan promette alla madre di Caroline di far sorridere la figlia, ma a mio avviso lui la fa già sorridere ogni giorno! Come si guardano, si toccano le mani e ci sono l’uno per l’altra è una cosa che va oltre l’amicizia. Certo, è partita come un’amicizia ma ora non vedo l’ora che si tramuti in qualcosa di più, anche perché sono bellissimi! Come diavolo si fa a non shipparli? L’altro lato della puntata che ha suscitato in me molte emozioni è sicuramente la scelta di Luke. Non è un personaggio importante, non è un personaggio a cui si fa caso, ma quello che ha deciso di far per sua sorella merita un certo rispetto.

Ovviamente Kai rimane il cattivo più riuscito di queste stagioni di TVD: così sadico e senza cuore. Kai non ci pensa due volte a fare quello che fa, non si tira mai indietro e vince sempre. Lo adoro e odio allo stesso tempo! La puntata da anche una svolta Delena che devo essere sincera: da un lato mi è piaciuta, dall’altro no. In primis il bacio di questa puntata è stato deliberatamente spoilerato nel promo precedente, quindi non c’è stato nemmeno un effetto a sorpresa. Secondo: Elena capisce che la vita è breve DA VAMPIRO? Insomma, va bene che ti possono uccidere domani ma non esageriamo. In ogni caso non ci si può non emozionare di fronte ai Delena, appena si baciano scatta il mio essere fangirl. Parliamo invece di altre coppie: Tyler e LIv continuo a trovarli un po’ forzati. In primis si sono messi insieme nel giro di quanto? Quattro episodi? Secondo non mi trasmettono nulla!

La scia dei personaggi scomparsi continua, addirittura manca Alaric quando la sua fidanzata si deve fondere.. ma non è un po’ troppo surreale?? Matt continua a essere invisibile, Jeremy c’è una puntata si e una no (ormai tanto abbandona TVD), Bonnie se la sono dimenticata nell’altro lato (anche se torna nel prossimo episodio) e Enzo appare solo random. Insomma, ci sono le solite pecche alla Plec (scusate il giro di parole). Nonostante ciò ho apprezzato la puntata e l’ho trovata molto scorrevole e toccante (basta ripeterti dai!).

Voto 7

[banner]

Commenti disabilitati su The Vampire Diaries: Recensione 6×12: Prayer for the Dying