The Falcon and the Winter Soldier non è sicuramente la serie che mi aspettavo. Una serie che sembra aver convinto la maggioranza del pubblico, ma ovviamente non me! Perché, vi chiederete? Beh, analizzeremo le problematiche in questa recensione. Sono solo sei gli episodi che ci trasporteranno in un viaggio di alti e bassi, un viaggio che – almeno inizialmente – doveva essere una mini serie. Il tutto inizia con una narrazione lenta, che sembra quasi non sappia che cosa fare, mettendo in oscurità completa il personaggio di Falcon.

Perché la serie si, si chiama ‘THE FALCON AND’, ma il The falcon protagonista lo vediamo dal quinto (?) episodio. Ancora una volta quindi, Bucky regge il peso di protagonista (o perlomeno inizialmente, come vi ho detto) in una serie di vicende che non portano quasi a nulla. Se inizialmente ci viene proposto un nuovo Cap America, quello che dovrebbe quindi rompere gli equilibri del telefilm, successivamente non farà altro che comunella con i nostri ‘supereroi’. Supereroi che, per trovare la trama di questo telefilm, ci mettono ben quattro episodi. E cosa fanno prima? Beh vanno in banca, fanno cose random di contorno, parlano tra di loro (che per carità, ci sta! Considerando che il rapporto tra i due è alquanto fondamentale) e per finire passano 40 minuti di telefilm ad aggiustare una barca.

Ora io mi chiedo, come faccio a non addormentarmi? E credetemi, io sono una di quelle che ama la psicologia dei personaggi, l’approfondimento, lo stacco generale. Ma qui, DOVE È LA TRAMA? VOI AVETE TROVATO LA TRAMA? E questa benedetta storyline io alla fin fine speravo di trovarla nell’ultimo episodio, ma il tutto ovviamente è stato affrettato e messo come per dare un punto ai mille quesiti sparsi qua e la nei sei episodi. La voglia totale di fare l’americanata dei Supereroi, sia con il costume, sia con il passaggio di ‘erede’ di Cap a Falcon. Ma dai, non vi sembra a dir poco BANALE? Dove sono i cattivi? Dove è la sorpresa? Questo telefilm è piatto come una suola delle scarpe. Continua a girare intorno a quello che dovrebbe essere il tema principale, per poi cadere in un ridicolo clichè.

Quindi ditemi, voi amanti di questa mini-serie, cosa vi è piaciuto? E soprattutto, è veramente necessaria una seconda stagione? Sarà che WandaVision mi ha conquistato molto di più, ma credetemi che The Falcon and Winter Soldier poteva fare molto di più. La base per strutturare qualcosa di buono c’era, ma è stato sviluppato male, malissimo! Ho salvato giusto qualche scena, ma per il resto non mi ha lasciato nulla di memorabile. Possiate perdonarmi.

Voto 5.5

Commenti disabilitati su The Falcon and The Winter Soldier (Disney +): Recensione Stagione uno