Quantico: Recensione 1×02: America

OMG. Sono innamorata, dopo solo due puntate. Questo show ha dei risvolti pazzeschi in soli quaranta minuti, è una gioia per gli occhi guardarlo! In più, anche questa settimana, non ho potuto notare, ancora una volta, dei fantastici parallelismi col mondo di Shondaland. Ebbene, non erano inerenti solo al pilot cari miei, perché anche nel secondo episodio abbiamo una carrellata di similitudini. In primis la struttura, che è esattamente identica a quella di How to get away with murder.

In particolar modo mi riferisco agli svariati salti temporali, che pian piano fanno rimettere insieme i pezzi. O almeno, dovrebbero farlo, ma a me mettono solamente in crisi, in quanto non so chi diavolo sospettare. Sono così tanti personaggi, e ci mancava l’ingresso degli analisti in questo episodio, contornati da Eddie di The Flash. Non pretenderete mica che mi ricordi come si chiami in Quantico, non è vero? Va beh, ho indagato per non fare brutte figure, si chiama Elias. Quindi, il nostro caro Elias, sospetta Simon. Ed ovviamente io inizio a sospettarlo.

Ma poi la scena si sposta sulle due Nimah, ed entro maggiormente in confusione nel momento in cui scopro che Quantico sapeva tutto. Cioè, ovviamente sapeva che erano in due, ma la cosa più sconcertante è che le sta usando.. per non so cosa. Qualcuno mi aiuti, ve ne prego. Ma invece di scervellarci, passiamo alla seconda similitudine con Shondaland, questa volta inerente a Grey’s Anatomy.

Ebbene, come vi avevo detto settimana scorsa, la nostra protagonista, Alex, è la nuova Meredith. L’avevo lanciata così, senza nessuna pretesa, ma poi nella 1×02 mi hanno messo chiaramente una scena tributo a Derek. Ovvero, il nostro Ryan è Derek. Avete presente la scena del bagno? E’ l’esatto dialogo che Derek fa a Meredith, nel momento in cui lei si arrabbia perché non sa niente di lui. Ora, io potrò anche essere Grey’s e Shondaland dipendente, ma non si possono proprio non notare questi parallelismi.
Ma torniamo alla minaccia terroristica, che fa ovviamente escludere a priori Alex, in quanto sospettata in primis da tutto il mondo. La vera domanda è: perché Ryan vuol fare sospettare Alex? Cosa ha in mente? E cosa collega Alex, Ryan e l’altra ragazza antipatica bionda, di cui attualmente non ricordo il nome? Io sto letteralmente impazzendo e voglio già il prossimo episodio. Quello che fa certamente pensare, è anche il fatto che inizialmente Ryan è stato praticamente ingaggiato per tenere d’occhio Alex, mentre ora si ritrova a fare il suo gioco.
Si vede che sono confusa, non è vero? Spero non rovinino tutto e continuino a strutturare al meglio questo telefilm, che sembra avere così tante possibilità! E poi la prima stagione sono solo tredici episodi, quindi rischiamo meno di incappare in allunga-brodo classici, o almeno spero. L’unica cosa di cui sono certa, è quella di voler immediatamente vedere il terzo episodio!

Voto 8

[banner]
Commenti disabilitati su Quantico: Recensione 1×02: America