Pretty Little Liars: Recensione 5×19: Out, Damned Spot

Questa settimana torniamo nuovamente alle puntate “siamo comiche e stupide” delle liars. Un premio d’intelligenza per queste ragazze non credo arriverà mai, c’è da chiedersi: come sono entrate al college? La brillante idea di oggi? Donare il sangue! Quale mezzo più ridicolo per spargere le loro prove in giro? E dire che sono perseguite da –A da 5 anni, ma a quanto pare lo dimenticano ogni 3×2. I genitori non sono presenti, anzi la mamma delle 4 sceme è lei: Ahsley Marin. Una donna senza lavoro, che cerca di mandare la figlia al college senza riuscirci. Una donna che viene rifiutata da un orso, ma che allo stesso tempo piange di non avere le sveltine gratis: è lei la donna del momento.

Mike mette in vendita la sua mercanzia, dovrebbe stare attento non solo a ‘Cyrus cazzo centra Petrillo’, ma anche alle mamme MILF che ci sono in circolazione. Non sapete chi è? Tranquilli, questa settimana c’è da sbizzarrirsi: dal padre di Hanna, a Kate, a Wren, a Andrew, a Melissa, a Jenna, a non ricordo chi. Sì, di alcuni solo sono nominati.. ma c’è da chiedersi: Marlene, ti rendi conto di quanta gente hai fatto sparire? E non solo, perché sarebbe da ridere trovarsi la sorellastra di Hanna sospettata! Non so se vi siete resi conto: prima Melissa, ora Mike.. per fortuna Emilio non ha parenti in giro.. Beh, c’è sempre Pam.

Mentre però ci domandiamo sulle assurdità che Marlene ci propina ogni settimana, Talia & Emilio vivono la loro storia d’amore. Un rapporto a tre: lei, Talia e il marito. Ma non sono le uniche a rivivere il tempo delle mele, Jhonny è quasi magia Jhonny decide ancora una volta di rimorchiare Spencer.. che si sta disperando sulla tomba per Toby. Non avete ancora capito che a Rosewood queste liars si consolano in fretta? Saltano da una relazione all’altra meglio delle palline da ping pong.

Il colpo di grazia viene però da Aria, la quale propina la paternale a suo fratello esordendo: “Perché lasci che Alison ti manipoli?” ma siamo seri? Cioè, ma cosa abbiamo visto per cinque anni? Ma Mike non si arrende, si ingegna meglio si Jhonny Archimede per nascondere inconfutabili prove: la lattina della potenza. Non si sa se ha un effetto di Viagra su di lui, sta di fatto che riuscirà ad arrivare sul luogo dello scambio seguito da quattro sceme a caso. Però sappiamo che le liars corrono meglio di un razzo nel culo quando vedono una moto avvicinarsi.. sai che paura! Andrew paladino liars e autista però interviene, salvandole proprio quando volevano trovare un accordo.. MA QUALCUNO TI HA CHIESTO QUALCOSA? Le rivelazioni non sono finite però qui. Pensate, Mike ha addirittura un conto in banca! E soldi da parte! Ella, per caso hai consentito a tutto ciò? Ma si sa, -A ha così tanti soldi quindi Emilio fa tombola: “A ha un sacco di soldi, quindi Mike è –A” reazione:

L’intelligenza sconfinata però continua, grazie a Hanna. Sotto consigli attenti di Ezra decide che non fa per lei vestirsi da Hot Dog quando in passato era una ciambella vivente, bensì le viene l’illuminazione del giorno: iscriversi a un concorso di bellezza che CASUALMENTE OFFRE SOLDI. Anche questi li avrà messi in palio il riccone –A? Nulla di questo ha importanza, quando ci si può godere le biciclettate di Emilio! Insomma, la classica puntata di PLL in cui non si scopre un CAZZO.. sorpresi? Non so se ridere o piangere a tali pagliacciate.

Voto: Imbarazzante quanto il costume da Hot Dog di Ezra

P.S. Potresti prestarmelo per mangiarlo però!

[banner]

Commenti disabilitati su Pretty Little Liars: Recensione 5×19: Out, Damned Spot