Once upon a time: Recensione 4×08: Smash the Mirror

image

Once upon a time: Recensione 4×08: Smash the Mirror

La mia recensione:

Sono pronta a scrivere questa recensione? Sono pronta ad avere il fandom di Once Upon a time tutto contro di me? Assolutamente sì.

Ebbene, questa settimana lo show del ghiaccio (non più delle favole) torna con una puntata di due ore. Adesso, io che odio questa storyline, come minimo mi suicido. Però mi congratulo con me stessa, per aver finito la puntata più noiosa di sempre. Cominciamo dal principio, cercando di essere più gentile possibile. Lo scenario si apre con Arendelle, molto tempo fa, perché gli autori non riescono mai a dare un collocamento preciso. Qui la Snow Queen si lamenta con se stessa, perché vuole felicità. Per caso c’è una moda di cui non sono a conoscenza? Tutti i “pseudo” cattivi vogliono il loro lieto fine e la famigliola felice! A quanto pare è una pretesa insistente degli autori. Emma intanto è nel panico più totale perché non sa gestire i suoi poteri, però la prima volta che ha scoperto di averli li gestiva meglio di un mago esperto. A quanto pare serve la Snow Queen per renderla insicura.. ma non preoccupatevi, perché a fine puntata sarà di nuovo in grado di produrre i fuochi d’artificio.

A quanto pare i poteri pazzerelli rendono la nostra protagonista stupida, perché va a chiedere aiuto a Rumple! Cioè.. ma siamo seri? Face Palm primo. Ah, aspettate lo ringrazia pure! Per ben due volte! Andiamo bene! Per fortuna Regina & Robin animano un po’ la puntata e danno un po’ di gioia per gli occhi! Robin pur di aiutare la mia Queen ritorna sui suoi passi di ladruncolo e si allea con Will. Devo dire che quest’ultimo non mi stava simpatico, ma confesso che vicino a Robin mi fa sbellicare dalle risate. Tremotino intanto continua con le sue tresche con le pseudo cattive (la Snow Queen proferisce con un “a meno che non ti piaccia guardarmi”) e ci illumina con un nuovo tormentone. Dopo “la magia ha sempre un prezzo”, arriva anche: “la magia non può essere distrutta” e “nessuna magia è priva di rischi”.. quale sarà la prossima frase a loop dell’anno? Hook intanto ci fa capire quanto conosce Emma.. si ricorda perfettamente la forma della sua mano! Assolutamente incredibile. In quel momento non sa che la sua amata andrà a sbattere contro un albero con la forza di una lumaca. Ed è così che si chiude la prima puntata di due ore! La mia reazione? Una grossa risata.

Infatti nella seconda puntata Emma scende della macchina come se nulla fosse.. epic trolol. Qui incontra l’ologramma 3D della Snow Queen, che le dice: “Non fidarti di Tremotino”.. della serie: ma da che pulpito viene la predica? No comment. Intanto a casa Charming noia si accorgono che Elsa è andata a cercare Emma, e sarà proprio lei a farla rinsavire. Rapporto solidificatosi quando? Non si sa, ma improvvisamente Emma riporrà la sua fiducia su una che non conosce nemmeno. Sempre meglio devo dire! Ma le assurdità continuano, perchè mentre l’Oscuro trasforma il nostro Hook in un burattino, Belle non viene nemmeno menzionata. Ma insomma, siete seri? Cioè Belle non viene fatta vedere e non si fa due domande su dove sia suo marito.. certo. La svolta Hook/Tremotino mi è piaciuta, ma il suo svolgimento sarà scontatissimo. Sappiamo già che alla fine Hook si salverà. In un’ora e mezza quindi abbiamo una svolta minima interessante e una chiarezza riguardo la Snow Queen.

Lo scopo della Regina Panna è infatti quello di ricreare il potere del trio delle sorelle Charmed con dei fiocchi! L’originalità.. questa sconosciuta. Ah, non dimentichiamoci delle due sorelle a loop nei flashback, che non fanno altro che ripeterci gli stessi dialoghi da nove puntate! Molto interessante! Ma andiamo! Questa puntata nonché assurda, mi ha fatto venire il sonno! In conclusione salvo Robin/Regina & Hook/Tremotino. Ormai Tremotino è meglio esca dai giochi.. perché è veramente pessimo. Spero davvero che le cose migliorino dopo la fine della storyline di Frozen.

Voto 6