Grey’s Anatomy: Recensione 12×18-19: There’s a Fine, Fine Line/It’s Alright, Ma (I’m Only Bleeding)

Un venerdì splendido, con un doppio appuntamento dedicato a Grey’s Anatomy! O, se proprio vogliamo essere più specifici, dedicato a Ben. Ma che diavolo ha combinato? E che diamine ha combinato Miranda? Non so veramente chi ha fatto peggio!! Parliamo in primis della 12×18.  Una puntata che mi ha un pochino rimandato a quella con protagonista April. Ve la ricordate? Quella che le ha causato il famoso licenziamento. A quei tempi però, lei non poteva contare su nessuno. Ben ha Miranda dalla sua parte, anche se come moglie fa di tutto per graziarlo, cercando di prendere una decisione più che saggia. Ci riuscirà? Sì e no.

Miranda prende una decisione come moglie e capo. Sospendere Ben per quello che ha fatto? Troppo poco. In primis, io credo che abbia chiaramente visto quell’ascensore aprirsi. Lui dice di no, che quando salvi una vita ti estranei dal mondo.. ma.. io non ci credo. Il suo sguardo diretto all’ascensore, mi è sembrato alquanto evidente. Forse non è così, ma considerando i precedenti di Ben, mi sembra voglia troppo strafare. E’ parecchio indietro con la specializzazione per la sua età, quindi vuole compiere azioni arroganti per farsi notare, non considerando tutti i fattori. Ben, hai toppato, mi dispiace. Di questo passo non finirai mai la specializzazione.

Miranda, come capo, è stata pessima. O per meglio dire, ha cercato di prendere una decisione non per favoritismo, ma alla fine è proprio quello che ha fatto. Perché diciamocelo, causare la mote di ben due persone, non è cosa da poco. E, come se non bastasse, Miranda ha voluto violare un DNR. Sempre più per suo marito, diciamocelo. Non si sarebbe mai perdonata di lasciare una famiglia completamente orfana. Ora però, è costretta a confidare a quell’uomo, che sarà da solo. Miranda sa, che la colpa da una parte è di Ben. Forse la donna sarebbe morta lo stesso, ma la procedura stata eseguita nel migliore dei modi e non in mezzo ad un corridoio. Miranda, anche questa volta ti sei lasciata travolgere dai sentimenti, diciamocelo.

Parliamo però ora della 12×19, una puntata che nonostante continui con la storyline di Ben, si concentra anche su altri fattori interessanti. In primo luogo, abbiamo Penny e Callie. Callie, sei completamente uscita di senno? Assolutamente sì, non ti riconosco più. A parte che io tutto questo affiatamento nei confronti di Penny non lo vedo affatto, ma per diamine! Trasferirti a New York? Portare Sofia con te? E’ fin troppo meschino! Mi è quasi dispiaciuto per Arizona, che detta da me è tutto un dire. Mi aspettavo la richiesta di affidamento di Arizona alla fin fine e, mi spiace dirlo, è più che giusta. Callie sta trattando Penny come nuova madre di Sofia, diciamocelo. Non riconosco più la mia Callie!

Una gioia invece mi è stata concessa in campo Japril, non ci speravo più. All’inizio, sembrava una causa persa in partenza, ma finalmente ho visto una luce. Grazie Jackson, per esserti ricordato chi è April per te. Grazie per aver finalmente fatto un passo avanti nei suoi confronti. E grazie April, per aver finalmente accettato di fare una dannata ecografia, ora possiamo stare tutti un pochino più sereni! Ora baciatevi e risposatevi, vi ringrazio! A parte gli scherzi, ho visto veramente un avvicinamento che mi fan ben sperare, anche se con Shonda non c’è mai da fidarsi. Per concludere, parliamo ancora una volta di Owen e Riggs, un rapporto irrisolvibile.

Owen è seriamente sul piede di guerra, cercando in tutti i modi di screditare Riggs. Credo che questa puntata, abbia confermato le buone intenzioni di quest’ultimo, caro Owen. Insomma, Riggs ha commesso i suoi errori, cosa vuoi ancora? Un certificato? Davvero, capisco la rabbia di Owen, ma ormai è andata fin troppo oltre, diventando nauseante. Spero davvero che questa storyline si concluda al più presto, perché sta diventando un pochino ripetitiva, diciamocelo! Ad ogni modo, ho trovato questo episodio davvero fantastico. Struggente come sa fare solo Grey’s! Mi mancava proprio lacrimare un pochino, no?

Voto: 8

[banner]

Commenti disabilitati su Grey’s Anatomy: Recensione 12×18-19: There’s a Fine, Fine Line/It’s Alright, Ma (I’m Only Bleeding)