Fear the Walking Dead: Recensione 2×03: Ouroboros

Quanto ho amato questa puntata di Fear The Walking Dead. Finalmente l’istinto di sopravvivenza si fa sentire, non c’è che dire. Un episodio che ha rimandato un po’ a LOST (in realtà è un collegamento alla we-series Flight 462), considerato l’areo precipitato nel nulla. Con esso, una grosse dose di bagagli, che potrebbe tornare alquanto utile ai nostri sopravvissuti. L’Abigail inizia a dare i primi problemi, a causa di un malfunzionamento.. stiamo per affondare? Macché, ci pensa Travis, che dopo una dolce copulata con Madison, si rende utile per la prima volta.

Bravo Travis, vedo che ti riprendi in fretta dalla morte della tua compagna, non c’è che dire. Saranno passati quanti? Una decina di giorni? Eppure eccolo a consolarsi, senza pensarci due volte. Madison di colpo si riscopre in pena per Travis, quando fino alla stagione scorsa ci urlava addosso, ma d’altronde ora che siamo nell’apocalisse, bisogna dare la precedenza ad altri istinti. Nick, Alicia, Chris e Daniel, decidono infatti di avventurarsi in una missione suicida, giusto per star tranquilli.

‘Il posto è sicuro, non c’è nessuno! Andiamo a controllare e torniamo!’ Le ultime parole famose, come si suol dire. Quelli che presumo erano i passeggeri dell’aereo, iniziano ad attaccare i nostri amichetti! Nick, in primis, si trasforma nella versione del nostro Rick. Scopre che ricoperto di membra di zombie, non può essere toccato. La sua furia omicida, dopo che da bravo intelligentone ha deciso di sporgersi da un precipizio, ha quindi la meglio. A differenza di Rick però, non ha ancora ucciso nessuno della sua stessa specie. Quel compito sembra esserselo preso in causa Chris! Caro Chris, vedo che inizia a piacerti un pochino troppo uccidere la gente, sarà contento tuo padre!

Sempre che accorga della sua esistenza, considerato che Alicia, Nick e Chris fanno quel che vogliono. ‘Noi andiamo a vedere!’ ‘Non esiste!’ ‘Ma noi andiamo lo stesso, trallalero!’. Dei genitori modello, concedetemelo.  Ma i problemi a quanto pare sono ben altri, considerando che Strand continua ad essere misterioso. Nascondeva realmente solo un posto sicuro? Oppure c’è altro? E con chi sta comunicando? Quel che è certo, è che continua a non voler nuovi membri a bordo dell’Abigail. Il perché, non c’è ancora dato saperlo. Si presume per la scarsità di provviste, ma chi può dirlo? La puntata tuttavia, ha finalmente concesso un pochino d’azione per i nostri sopravvissuti, che se la sono visti realmente brutta.. l’ho adorata!

Voto 8

[banner]

Commenti disabilitati su Fear the Walking Dead: Recensione 2×03: Ouroboros