Fear the Walking Dead: Recensione 2×01: Monster

Dopo una lunghissima attesa, finalmente è tornato Fear the Walking Dead.  Lo aspettavo con foga, anche se non troppa, ma tutto sommato mi è mancato. D’altronde, non mi deludono mai i produttori della serie madre e, raramente, non riescono a convincermi. Con questo spin-off/prequel, i miei pareri sono stati parecchio altalenanti e, finalmente, con questa premiere della seconda stagione, i miei dubbi si sono un pochino sciolti. Non ho potuto far a meno di amare questa puntata, ve lo confesso! I nostri protagonisti si trovano su una barca e, vedere gli zombie in acqua, era uno dei miei grandissimi sogni proibiti.

E diciamocelo, i miei dolci produttori non hanno aspettato un attimo ad accontentarmi! Quindi sì, non posso che ritenermi soddisfatta. Concentriamoci però su questa premiere, che riprende proprio da dove c’eravamo lasciati. L’enigmatico Victor Strand, accoglie sul suo yacht i nostri nuovi sopravvissuti. Ormai a Los Angeles regna il panico, l’epidemia è effettivamente scoppiata. Non siamo ancora ai livelli di The Walking Dead, ma non mancano certamente gli zombie. Destinazione? Sand Diego! Anche la nuova metà sarà già in pericolo? Oppure l’epidemia ha solo toccato la punta di LA? 

A bordo della Abigail, il più saggio del gruppo continua a rimanere Daniel. Nonostante la morte della moglie, tiene d’occhio il comportamento di Victor, senza farsi sottomettere al suo potere. Victor infatti, continua a dettare leggi, essendo il proprietario della barca, e non vuole accogliere nuovi sopravvissuti a bordo. Alicia, nonostante ciò, inizia a comunicare via radio con un ragazzo: Jack. Quest’ultimo, non credo sia un bravo ragazzo, anzi.. credo usi Alicia per impossessarsi dell’Abigail. Alicia d’altro canto, si fida fin troppo facilmente del prossimo, dobbiamo forse ricordarle chi è il vero nemico?

A bordo non si respira di certo aria d’armonia e serenità, dopo la morte di Liz. Chris infatti è ancora molto provato dalla sua morte, scaricando così tutta la sua rabbia sul padre. Travis non solo è costretto a subire gli ormoni adolescenziali del figlio, ma anche quelli di una madre molto assente. Madison infatti, come madre ha dimostrato di non essere granché. E’ solamente capace di urlare al suo ex cosa fare e quando. Di questo passo, quanto potrà resistere il nostro gruppo? L’atteggiamento di Victor non gioverà di certo alla situazione famigliare! Non ci resta quindi che attendere settimana prossima, per scoprire chi stia cercando di intralciare il cammino del nostro gruppo. La lotta per la sopravvivenza è ardua.

Voto 8

[banner]

Commenti disabilitati su Fear the Walking Dead: Recensione 2×01: Monster