Crudelia o dovrei dire Cruella? Un altro live action della carica dei 101 è approdato al cinema e su Disney+. Un live action diverso, rivisto, che io considererei quasi un prequel ritoccato con un’amabilissima Emma Stone. L’ambientazione stile Diavolo veste prada balza all’occhio, rendendo la pellicola leggera e divertente. Ma il lavorone lo fa di certo lei: Cruella. Un’anima un pochino pazzerella, che ripercorre i passi della sua adolescenza, pronta a pensare ad una perfetta vendetta. E diciamocelo, Emma Stone i panni della cattiva li veste sicuramente bene, quasi perfettamente oserei dire. I costumi e le colonne sonore sono l’anima portante del film, che riesce a spezzare bene i toni dell’intera pellicola.

Certo, se cercate qualcosa fedele all’opera originale, questa sicuramente non fa al caso vostro. O meglio, siamo ancora ben lontani dalla Crudelia che noi tutti conosciamo. Indubbiamente, in questo prequel, vengono gettate delle buone basi sulla nascita di un personaggio storico. L’arco temporale è ancora molto lontano rispetto al cartone, tuttavia sono soddisfatta del lavoro fatto. Estella e Cruella sono due anime diverse, ma anche la stessa persona. La nostra cattivona fa un percorso di tutto rispetto, incappando comunque in qualche chichè rivisto. Ma l’originalità, rispetto agli altri live action, c’è tutta. Basti pensare a intere opere rovinate dalla Disney, che appunto non dovrebbero nemmeno essere in commercio (Mulan cofcof).

Posso ritenermi quindi sodisfatta di Cruella, grazie anche al cast scelto, che fa indubbiamente il 90%. Un film piacevolissimo da guardare, che spezzerà qualche sorriso e qualche colpo di scena. Potrebbe starci benissimo un sequel, considero Cruella un personaggio super interessante da esplorare. L’ambientazione passa anche alcune tematiche punk rock e osa qualcosina a livello di trama. Da non perdere, soprattutto se non siete puntigliosi ogni volta che esce un nuovo live action e siete in prima linea a chiedervi: “ma ancora?”. Beh si, i soldi per Disney sono importanti, sapevatelo!

Voto 8

Commenti disabilitati su Crudelia (Disney): Recensione