Witches of East End: Recensione episodio 1×02 Marilyn Fenwick, R.I.P.

Witches of East End: Recensione episodio 1×02 Marilyn Fenwick, R.I.P.

Siamo tornati anche questa settimana a East End, dove risiedono le nostre amate streghette! Beh, insomma, parlo per voi! Ancora una volta, i produttori non demordono e si sentono in dovere di ricollegarci a Charmed, con ogni piccolo particolare!

Vediamo i riferimenti puramente casuali: in primis, il ritrovamento del libro delle ombre, dannatamente somigliante a quello delle nostre Halliwell. Secondo, la trama dell’episodio! Insomma: un uomo intrappolato in un quadro? La fantasia è certamente sopravvalutata! Come dimenticare lo storico episodio, in cui Prue affrontava lo stesso identico cavillo? Come se non bastasse, ci offrono la storiella delle vite precedenti, ma andiamo! Non c’è nulla da fare, questa serie non vuole proprio metterci del suo!

Ormai ho accettato in pieno il distacco dal libro, ho deciso di vederlo come una cosa totalmente differente, estranea. Continuo a trovare dei risvolti positivi nel personaggio di Ingrid, sarò una delle poche ma la preferisco maggiormente a Wendy! Freya invece, mi sembra la nuova Elena di TVD, immischiata tra due uomini meravigliosi! I triangoli sono pur sempre il fulcro importante di ogni show, soprattutto se si ha di fronte un personaggio come Killian!

Almeno questa volta, l’episodio mi ha trasmesso qualcosina in più rispetto al pilot e ciò è già un passo avanti. Il problema non sono i personaggi, né tantomeno i luoghi o le scelte. Questo show potrebbe spingere sui punti giusti se vuole, ma ahimè c’è un cavillo: la poca originalità.

 

Spero vivamente che gli autori decidano di improvvisare qualcosa di nuovo.

Voto 6

Irene

Precedente Revenge: Recensione episodio 3x03: Dissolution Successivo The Originals: Recesnione episodio 1x03: Tangled up in blue