The Whispers: Recensione 1×08: A Hollow Man

The Whispers: Recensione 1×08: A Hollow Man

Eccoci di nuovo qui con il nostro appuntamento settimanale. Ci siamo lasciati con Claire e Sean in fuga, Lena fuori di testa a parlare con Drill tramite la figlia Minx, e Wes pronto a sacrificare i propri sentimenti per Claire, e mettere a rischio la propria carriera pur di sconfiggere Drill. Nello scorso episodio, abbiamo avuto qualche risposta, meglio di niente, ma spero che la storia entri presto nel vivo e che non si tratti di fumo negli occhi, come ahimè un po’ è stato col personaggio di Sean, che tutti credevamo sapere tante cose e invece non sa una ceppa. Questo mi ricorda qualcosa. Non è che i telefilm con i misteri si somigliano tutti? No, no, differiscono per la quantità di trash e, almeno per ora, in questo show ce n’è poco. Ma ora bando alle ciance e andiamo a vedere che voti ho dato ai nostri personaggi questa settimana…Let’s start!

Claire: voto 8. Ovviamente è la prima a scoprire che Drill è ancora vivo e per di più è incazzato. Se non ci fosse lei, in questo show, staremmo ancora guardando la bambina nella casetta sull’albero. La sua ricerca ci fa scoprire un altro dettaglio interessante: Drill è già stato qui, più precisamente nel 1982. Questo cosa vuol dire? Se è così potente perché non ha distrutto la Terra più di trent’anni fa? Se invece è stato allontanato in passato, da chi? Ma soprattutto, come? Le risposte sembrano essere racchiuse tutte nella testa dell’ormai non più bambino Thomas. Chissà se sarà in grado di darcele.

Wes: voto 7. Mi è piaciuto che finalmente Wes abbia tirato fuori gli attributi. Ha peccato di arroganza, credendo di essersi liberato di Drill, ma per questo forse sarebbe meglio se parlasse un po’ con sua moglie. O forse no, visto che Drill la fa apparire come una cretina. Ho anche apprezzato il modo in cui si è esposto per Claire e Sean, non me lo aspettavo. A tal proposito, impossibile non notare come alla moglie non abbia creduto, invece quando a dire che Drill è vivo è Claire, lui ci crede senza sbatter ciglio. Quando si dice aver stima dell’opinione della propria moglie. Adesso Wes è ad un bivio: se portano Thomas in ospedale, Lena finirebbe quasi sicuramente nei guai, d’altro canto, se lo lasciano morire, non sapranno mai come ha fatto ad uccidere Drill. Wes sceglierà di aiutare Claire e tutto il mondo o preferirà aiutare Lena?

Sean: voto 8. Si mette a fare il sentimentale nella camera di un motel, ricordando i capodanni passati in bagno a vomitare pure l’anima. Ognuno ha il suo modo di essere romantico, non c’è che dire. Intanto fa capire a Claire che vuole tornare ad essere una famiglia con lei e il piccolo Henry. Sempre che sopravvivano a Drill, si intende. E’ stato il buon compagno e partner di Claire in questa puntata. Mi è piaciuto come padre di famiglia e come indagatore. Forse ora il suo personaggio è meno affascinante o misterioso, ma di sicuro è più attivo e produttivo. Bene così!

Bambini: voto 7. Perché mi riferisco ancora a tutti i bambini, quando Minx potrebbe rappresentarli tranquillamente tutti, ancora non lo so. Minx è la bambina più stupida e inquietante mai vista. Adesso dice di aver finto di far parlare la madre con Drill. Ma chi ti crede? Manipolata da Drill fino all’ultimo. Per altro tutti i bambini dormono con diecimila lucine di natale sul letto a baldacchino? Certo, brillante da parte dei genitori. Io al posto loro la rinchiuderei in un bunker privo di elettricità o la manderei tra gli Amish a giocare con le candele. Un premio a parte per la bambina che bussa al finestrino di Lena, dicendole di darsi una mossa. Ma bambini normali non ce ne sono?

Lena: voto 6. Stavolta, per quanto detesti il suo personaggio, son costretta a dare un voto anche a lei. La sua presenza e il suo ruolo nella storia si stanno facendo sempre più ingombranti, quindi ho pensato fosse il caso. Partiamo dalla sua malsana idea di comunicare con Drill, ma quanto è idiota? Non riesce nemmeno a portarla fino in fondo visto che spiffera tutto al marito alla prima occasione, facendosi così prendere per fessa dalla figlia, per la milionesima volta. Il messaggio da parte di Drill poi è stata la ciliegina sulla torta: Kill, ovvero uccidi. Ma chi? Thomas, è ovvio, cioè l’unica persona al mondo che sappia come uccidere Drill. Lena non ne fai una giusta!

Ho odiato la scena dei filmini amatoriali e ancora di più la storia sui fratelli. Mi hanno ricordato troppo un altro show (uno a caso: PLL). A parte questo, nel complesso l’episodio è stato abbastanza scorrevole, con un giusto equilibrio tra narrazione ed azione. Abbiamo avuto diverse risposte da Thomas: la provenienza di Drill, perché è venuto qui. A quanto pare l’abbiamo attirato noi con i test nucleari e Drill è stato mandato qui per fare uno sopraluogo per i propri simili, visto che sul loro pianeta l’energia di cui vivevano si stava esaurendo. Allora perché distruggere la Terra? Come vendetta per la morte del primo Drill? E’ tutta colpa di Thomas quindi? Non ne sarei così sicura. La vera domanda è: questo poveretto sopravvivrà per raccontarlo? Lo sapremo solo tra due settimane, perché lo show va in pausa. Il mio voto all’episodio è 7 e mezzo. A voi è piaciuto? Intanto, spero vi sia piaciuta la mia recensione.

A presto, Fede.

Passate da The Whispers – Italia