The Walking Dead: Recensione 9×04: The Obliged/Obbligati

The Walking Dead: Recensione 9×04: The Obliged/Obbligati

Finalmente una grande puntata di The Walking Dead. Siamo tornati nel vivo dell’azione, siamo tornati alle origini. Gli zombie sono sempre gran protagonisti, insieme ai nostri personaggi. Questo episodio, apre ahimè la partenza di Rick, che secondo me però uscirà in qualche modo VIVO dalla situazione a fine episodio. Andiamo però con ordine. Maggie è pronta alla sua vendetta, in viaggio verso Negan. Daryl tiene lontano Rick, per far sì che la nostra Vedova preferita raggiunga il suo obiettivo. Dovremo però aspettare per vederlo, consolandoci nel frattempo di un confronto tra Negan & Michonne.

Michonne conduce una vita abbastanza monotona: killer di notte, babysitter di giorno. Ancor ben lontana dalla Michonne delle vecchie stagioni, tuttavia il confronto con il nostro Negan l’ha un pochino risollevata. Negan, sempre in penombra (disgraziati!), brama di rivedere la sua Lucille e sicuramente prima o poi ci riuscirà . Non perde ovviamente il suo vecchio smalto, con le sue battute taglienti e il suo sguardo sempre bramante, tuttavia Michonne riesce a metterlo in difficoltà.

Nel frattempo, Rick, lontano dalla sua dolce fidanzata, si ritrova in una situazione assai delicata. Sviato da Daryl, si ritrova in trappola, circondato da una marea di zombie. Daryl rischia la vita, ma Rick è sempre pronto ad aiutarlo, anche quando non si trovano d’accordo.I due si dimostrano ancora una volta fratelli, pronti ad aiutarsi in un momento di bisogno. Rick fa capire a Daryl il suo bisogno di sistemare le cose, ma il nostro arciere preferito vive nel presente, non nel passato. Il rapporto tra i due è sempre e comunque il migliore dello show. Non so come faremo senza questa alchimia. Mi è piaciuto tuttavia questo confronto tra i due, che sicuramente sarà poi significativo per l’uscita di Rick. 

Nel frattempo Anne decide di lasciare vivere Gabriel, partendo per un luogo sconosciuto. Che stia andando dai famosi Sussurratori? Conosciuti solo ai lettori dell’amabile fumetto. Anne tuttavia è un personaggio alquanto ambiguo, alla fin fine non sappiamo bene se riuscirà a riscattarsi. Carol è pronta alla guerra al campo, lontana dal suo Ezekiel, ma sempre pronta a reagire con munizioni e colpi di karate. Brava Carol, ogni tanto ritorni ad essere il personaggio che voglio. Ma l’attenzione è ovviamente rivolta al nostro Rick, impalato e circondato da una mandria di zombie. Riuscirà a salvarsi questa volta? O sarà davvero questa la sua folle fine? Ho una paura tremenda, credetemi. Settimana prossima piangeremo sicuramente lacrime amare. 

Voto 7.5

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.