The Walking Dead: Recensione 8×11: Dead or Alive Or/Morti o vivi o…

The Walking Dead: Recensione 8×11: Dead or Alive Or/Morti o vivi o…

Dopo due puntate molto commoventi e sentite, The Walking Dead questa settimana si dedica a una puntata abbastanza transitoria, per farci rivedere quei personaggi che non vedevamo da ormai troppo tempo. Primo della lista, non può essere che padre Gabriel. Voi per caso avete capito che diavolo gli è successo? Questa improvvisa cecità, a cosa è dovuta? Un vero e proprio mistero dell’arcano. Ad ogni modo, la sua fede gli viene privata anche questa volta. Lo vediamo in vita, ma alquanto inutile. L’uomo pensa di aver raggiunto uno scopo, una ragione, ma ancora una volta viene smentito, finendo sotto il controllo di un ormai folle Eugene.

Il nostro ex, è ormai totalmente dalla parte di Negan, pronto a servirlo e dargli quello di cui ha bisogno. A differenza Dwight, che l’ha servito per svariato tempo, sembra essere sempre più pronto ad odiarlo e fargliela pagare. Si dimostra ancora una volta un’arma a doppio taglio per il nostro gruppo, salvandoli nel momento del bisogno. Capisco ovviamente la reazione di Tara, che non è disposta a fidarsi dell’uomo dopo la faccenda di Denise, ma si vedrà poi costretta a rivalutare la situazione. Ad ogni modo, è ormai nell’aria la fine di Dwight, sempre più probabile nella mia testa, è una morte d’onore per salvare proprio il nostro gruppo.

In questa puntata abbiamo finalmente rivisto anche Daryl, che è diventato momentaneamente il leader del gruppo. Quel leader che si arrabbia nel momento in cui si perde una risorsa estremamente importante, ma che nel contempo si placa subito alla vista di una spaventata Judiifff. Un uomo di altri tempi, c’è da dirlo. Ed è proprio lui a dover dar la notizia della morte di Coooorl al restante dei nostri sopravvissuti, che si trovava ancora all’oscuro dell’intera faccenda. Un dolore che sembra non passare mai, ma non per Negan. Lui e Lucille sono nuovamente sul piede di guerra, pronti a sferrare il prossimo attacco.

In conclusione, la 8×11 ha portato solo qualche leggero cambiamento alla storyline, confermando una Maggie ancora sul piede di guerra. Sorride alla vista di un nuovo medico per Hilltop e non crede nella sconfitta. Autoritaria, forte più che mai, nonostante abbia perso l’amore della sua vita. Forse proprio lei si ritroverà a a far da spalla a Rick, affiancandolo e motivandolo a finire quello che hanno iniziato. D’altronde la guerra ormai non si può più interrompere e il season finale si fa sempre più vicino.. cosa succederà? Una cosa è certa: ormai Dwight è totalmente dalla nostra parte e potrebbe considerarsi l’arma estremamente inaspettata e vincente. 

Voto 7-