Recensione: “Una meravigliosa bugia” di Jamie McGuire

Cari lettori, oggi sono qui per parlarvi del nuovo attesissimo libro di Jamie McGuire! Mi sono innamorata di quest’autrice con “Uno splendido disastro” e non potevo certamente farmi mancare questa sua nuova chicca! Devo dire che non ho ritrovato quella magia che speravo, ma comunque non sono rimasta totalmente delusa dalla nuova saga di “Happenstance”. Ringrazio ovviamente la Garzanti per avermi inviato una copia cartacea del romanzo, siete fantastici!

una meravigliosa bugiaTitolo: Una meravigliosa bugia

Autore: Jamie McGuire

Edito da: Garzanti

Pagine: 128

Prezzo: 10,00€

Data d’uscita: 7 Maggio 2015

Trama: Erin è all’ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all’improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l’immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un’impresa ardua. Quasi impossibile.

Puoi acquistarlo qui:

La mia recensione:

Quando tra le mani mi ritrovo un libro scritto da Jamie McGuire, mi aspetto faville. Mi aspetto un libro che sappia conquistarmi come Abby & Travis, mi aspetto una nuova storia che mi faccia palpitare il cuore e sospirare. Allora perché una volta chiuso “Una meravigliosa bugia”, non provavo nessuna di queste sensazioni? Perché ahimè, questa è una storia troppo breve e frettolosa per essere apprezzata dalla sottoscritta a 360°. E questo può essere sia positivo che negativo, quindi non disperate! Erin & Weston sono una di quelle coppie semplici, carine e.. basta. Non abbiamo il classico bad boy, si non avete le traveggole, sapete ancora leggere! Sento già le urla assatanate delle fangirl che si strappano i capelli, ma leggete per benino la recensione, arriverò al dunque molto presto! Perché, anche se Weston è una via di mezzo tra il bravo e il cattivo ragazzo, la nostra Jamie ci da troppi pochi dettagli per far un quadro completo su di lui! Quindi, basta un pizzico di fantasia in più per immaginarci il NOSTRO vero Weston! Della serie, ecco che la sottoscritta si fa film mentali come lo vuole lei… lo so, sono una causa persa.

<<Weston mi attirò lentamente contro il suo petto e mi abbracciò. I suoi muscoli erano morbidi e nello stesso tempo sodi, la mia testa si annidava perfettamente nell’incavo del suo collo. Restammo così per quella che mi parve un’eternità.>> Da “Una meravigliosa bugia”.

Comunque, rimpiango atrocemente la poca salsa gustosa di questo libro. No, è che ho fame e ho voglia di cheeseburger, quindi non fateci caso.. il problema è che manca di dettagli. Manca di quel sentimento di cui ho bisogno di leggere in un libro della McGuire! Mi capite? No? Ma avete mai letto “Uno splendido disastro”?, perché se non l’avete fatto non potete capire di che diamine sto parlando. E’ normale per una lettrice avere aspettative molto alte su un’autrice che ha fatto in precedenza faville, ed è normale non essere rimasti totalmente convinti dalla nuova trilogia di Happenstance. E’ un libro da buttare via, da non leggere mai o altre cose brutte che non farei mai? Assolutamente no! “Una meravigliosa bugia” ha comunque del grosso potenziale! La scrittura è immancabilmente scorrevole e non troppo prolissa, come abitualmente la nostra autrice è abituata a fare, non facendoci mancare i colpi di scena. Anzi, vi dirò di più, i colpi di scena sono forse quelli che mi hanno fatto apprezzare più il libro. Anche se si sono svolti in modo velocissimo e via dicendo, hanno rispettato quello che questo libro ha da offrirvi: il sentirsi protetti. E chi non ha mai voluto un ragazzo che ci coccoli e allontani da tutte le cose brutte che ci circondano? Erin poi, non è che se la passi benissimo con una madre drogata e i pregiudizi a scuola, diciamocelo! E’ certamente questo il punto di forza di Jamie McGuire, e questo non cambierà mai e poi mai, mi conquisterà sempre, perché da sempre quel tocco di originalità ai libri. Sì, anche quando decide di scrivere tre novelle brevissime invece di un singolo libro bello corposo.. ARRGH. Ma la perdono, perché lei con la sua scrittura non mia annoia mai, anche quando non mi convince, pensate un po’ voi! Quindi, in attesa di leggere i due libri di questa trilogia, sperando di appassionarmi maggiormente, vi consiglio due piccole cose da fare prima di leggere questo libro. Innanzitutto evitate fortemente di leggere spoiler e trame dei libri seguenti, NON FATELO, ve ne prego! Secondo, vi consiglio di non commettere il mio stesso errore: aspettarvi troppo, cercare una copia di “Uno splendido disastro” e via dicendo. Prendete il libro così come vi viene posto: leggero, romantico e con qualche sorpresa shock.

I commenti sono chiusi.