Recensione: “Rebel. Il tradimento” di Alwyn Hamilton

Cari lettori, come vi avevo promesso, eccomi di nuovo qui a parlare della saga di Rebel di Alwyn Hamilton! Un Fantasy/Young Adult che sta letteralmente conquistando il mio cuore. Vi avevo precedentemente parlato del primo volume QUI, quindi oggi non potrei che parlavi del secondo! Siete pronti? Ringrazio la fantastica Giunti per avermi inviato la copia cartacea del romanzo, senza la quale non avrei potuto innamorarmi di Jin e Amani.

rebel-2Titolo: Rebel. Il tradimento.

Autore: Alwyn Hamilton

Edito da: Giunti

Pagine: 448

Prezzo: 16,00€

Data d’uscita: 2 Novembre 2016

Trama: Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall’infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell’epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime. Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare che Jin è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia. Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In ”Rebel. Il tradimento” l’unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti a uccidersi a vicenda, ma dove anche l’amore è ardente come il deserto.

La serie Rebel of the Sands è composta da:
1. Rebel of the Sands (Rebel. Il deserto in fiamme)
2. Traitor to the Throne (Rebel. Il tradimento)
3. inedito

Lo puoi acquistare qui:

La mia recensione:

Jin e Amani hanno letteralmente conquistato il mio cuore, non c’è dubbio. La saga di Rebel è una continua sorpresa e non riesce mai ad annoiarmi. Il secondo capitolo di Alwyn Hamilton, è riuscito a mantenere la bellezza del primo, anche se con qualche nota dolente. L’assenza quasi totale di Jin infatti, ha lasciato un vuoto incolmabile nel mio cuore. Ma non temete, perché la trama non accenna a nessun calo di originalità e riesce a incalzare un ritmo, seppur lento, ricco di colpi di scena. I personaggi sono belli e innovativi come li ricordavamo e scopriamo qualcosina in più sui i Djinn, che per quanto mi riguarda sono il punto forte di questo romanzo. Oltre alla storia d’amore, s’intende!

Ma come ahimè vi ho anticipato, le scene che riguardano Jin & Amani in questo libro scarseggiano. Nonostante la storyline d’amore non sia al centro delle vicende della saga di Rebel, mi è mancato l’intreccio amoroso tra i due. Alwyn Hamilton riesce tuttavia a regalarci qualche scena, che colpirà i più deboli di cuore come me. Alla mancanza di Jin, subentrano però nuovi personaggi interessanti come Sam e Rahim, che non vi lasceranno del tutto indifferenti. Amani si è confermata un personaggio forte e sempre pronta a mettersi in gioco, nonostante le situazioni difficili e, nel finale del libro, la vediamo più carica che mai! Non vi svelerò ovviamente quale sarà, ma i colpi di scena non mancano mai e l’autrice ci lascia sempre sul più bello. Non ci resta quindi che aspettare l’ultimo capitolo di questa entusiasmante saga, sarà un’attesa a dir poco atroce, non c’è che dire.

Precedente The Walking Dead: Recensione 7x05: Go Getters/Codardi Successivo Recensione: "Gilmore Girls: A Year in the Life" (REVIVAL)