Recensione: “Raccontami di un giorno perfetto” di Jennifer Niven

Cari lettori, oggi sono qui per parlarvi di un libro indelebile. Un libro che solcherà il vostro cuore. Se ancora non lo conoscete, questa è l’occasione perfetta per farlo. Un grazie speciale lo dedico alla De Agostini, per avermi inviato la copia cartacea del romanzo e per averlo portato in Italia, regalandomi così una delle più belle letture degli ultimi tempi.

raccontami di un giorno perfettoTitolo: Raccontami di un giorno perfetto

Autore: Jennifer Niven

Edito da: De Agostini

Pagine: 400

Prezzo: 14,90 €

Data d’uscita: 31 marzo 2015

Trama: È una gelida mattina d’inverno quella in cui Theodore Finch decide di salire sul tetto della scuola solo per capire che cosa si prova a guardare di sotto. L’ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due animi fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d’auto. È in quel preciso istante che i due ragazzi iniziano a provare la vertigine che li legherà nei mesi successivi. Una vertigine che per lei potrebbe essere un nuovo inizio, e per lui l’inizio della fine…

Puoi acquistarlo qui:

La mia recensione:

Sto fissando la pagina bianca di Word, cercando le parole giuste per descrivervi questo libro. La verità è che nessuna parola sarà mai abbastanza. Ci sono quei libri che ti squarciano l’anima, che rimangono impressi nel tuo cuore, lasciandoti una tristezza incolmabile. Raccontami di un giorno perfetto è uno di questi libri. Ora, io potrei cercarvi di convincervi allo sfinimento di leggere questo libro, ma poi mi sentirei in colpa. Vi starete chiedendo perché, ovviamente. Beh, la verità è che potreste non riprendervi più. Ma io lo so, so che noi lettori siamo così sadici da immergerci in letture come “Colpa delle stelle”, quindi queste mie parole invoglieranno tutti voi a correre in libreria e acquistare questo libro. Due protagonisti così diversi tra loro, che si trovano a condividere il peso della vita. E’ così che si conoscono, a un passo dal salto nel vuoto. La narrazione della Niven è fluida ed evocativa, non stanca mai e si alterna tra i personaggi di Finch & Violet. Entrambi hanno molto da raccontare, entrambi sono dei protagonisti non indifferenti. Da un lato però, non posso assolutamente non sbilanciarmi. Ebbene, mi sono innamorata di Finch.

<<Lei è ossigeno, carbonio, idrogeno, azoto, calcio e fosforo. Gli elementi di cui tutti siamo fatti, ma non posso fare a meno di pensare che lei è più di questo, e che ci sono altri elementi sconosciuti in lei, che la rendono una creatura diversa.>> Finch Da Raccontami di un giorno perfetto

Per la sua pazzia, la sua diversità, per il modo in cui pensa alla vita. Non si può rimanere indifferenti a Finch, perché lui è unico – rispetto ai tanti e stereotipati personaggi in cui siamo abituati a ritrovarci. Non voglio annoiarvi riassumendovi la trama, che vi consiglio tra l’altro di non leggere. Voglio solo parlarvi di sensazioni. Perché questa è una storia di follia, di vita, di emozioni inarrestabili. Ok, potrò sembrarvi ripetitiva, ma cosa vi devo dire? E’ questo che succede quando ti mancano le parole. In questo libro non troverete solo una storia d’amore, ma troverete anche una storia dai temi forti e delicati. Non a caso, è stato acquistato dalla Kaplan Company per i diritti cinematografici ed Elle Fanning è stata già scelta per il ruolo della protagonista. Okay, fuori tema, chiedo venia! Riprendiamo a parlare di questo immenso libro! Le tappe della vita di Violet & Finch, sfoceranno quasi in un viaggio on the road, perché ogni luogo va vissuto, assaporato. E coinvolgeranno tutti voi, in quella che sarà la loro epica storia d’amore.

<<Amo: la luce che ha negli occhi quando parliamo o quando si confida con me, il modo silenzioso in cui muove le labbra quando legge tutta concentrata; il modo in cui mi guarda, come se ci fossi solo io al mondo, come se il suo sguardo riuscisse a penetrare attraverso la carne, le ossa, e tutto il resto, per vedere dritto dentro di me, per guardare un Finch che nemmeno io conosco.>> Finch Da Raccontami di un giorno perfetto

Che dirvi di più? Posso solo concludere con poche parole, consigliandovi fino al midollo di NON privarvi di questa lettura. Jennifer Niven è entrata nel mio cuore, dove pochi hanno un posto speciale. La odierete, la amerete, ma alla fine la capirete. V’invito a leggere caldamente le note dell’autrice a fine del libro, che ho trovato estremamente toccanti. Non ho voluto anticipare quello che tratta realmente questo libro, perché voglio lasciarlo a voi. So che mi capirete, dopo averlo concluso, ringraziandomi così silenziosamente.

I commenti sono chiusi.