Recensione: “Nonostante tutto ti amo ancora” di Samantha Towle

Cari lettori, ben ritrovati in questa fredda serata di Gennaio. Stasera parliamo di un libro che è diventato un vero e proprio successo del passaparola. Uscito in e-book a dicembre, ma solo recentemente ha avuto luce il suo cartaceo. Inviatomi gentilmente dalla Newton Compton, un romanzo che ha provocato in me sensazioni contrastanti. Non vi resta che leggere la recensione, per scoprirne qualcosa di più!

nonostante-tutto-ti-amo-ancora_7265_x600Titolo: Nonostante tutto ti amo ancora

Autore: Samantha Towle

Edito da: Newton Compton

Pagine: 320

Prezzo: 9,90€ (cartaceo)

Data d’uscita: 28 Gennaio 2016 – (Disponibile in e-book dal 30 dicembre 2015)

Trama: Mia Monroe sta scappando. Da una persona che le ha fatto del male. Da un passato che vuole tenere nascosto. Non ha più fiducia nel futuro. Jordan Matthews ama le cose facili. Le donne facili. La vita facile. Poi incontra Mia. Lei è a pezzi e ha sulle spalle il peso più grande che una persona possa sostenere. Ma più Jordan conosce Mia, più si ritrova, per la prima volta nella sua vita, a volere con tutto se stesso qualcosa… qualcuno… lei. E allora la vita non è più così facile. Jordan è tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Un ragazzo poco raccomandabile, arrogante, che fa soldi giocando a poker e rimorchia donne nei bar. Eppure Mia se ne innamora. E allora il passato da cui cercava di fuggire, sembra raggiungerla…

Puoi acquistarlo qui:

La mia recensione:

Il New Adult. Un genere che ormai è soggetto ai soliti cliché, con cui è difficile sorprendere il lettore. Nonostante tutto ti amo ancora, è sicuramente uno dei tanti libri che siamo abituati a trovare in commercio al giorno d’oggi, ma non per questo non necessita di una possibilità. Ed eccomi quindi ad avventurarmi in una lettura che mi ha suscitato emozioni contrastanti. Per certi versi mi è piaciuto questo libro, forse anche grazie all’ironia di Jordan, il personaggio maschile. Dall’altra parte invece, non ho potuto fare a meno di storcere un pochino il naso per la protagonista, Mia. Sono questi i due punti di vista che ci accompagnano in trecento scarse pagine, in cui veniamo sommersi da una dose non indifferente di problemi altamente delicati. Quando si parla di violenza, problemi alimentari, o di un’infanzia difficile, non riesco proprio a prendere con leggerezza la lettura.

Ho sempre una gran paura di incappare nello scrittore sbagliato, perché non tutti sanno trattare queste tematiche con la giusta delicatezza. Samantha Towle è quella che chiamo una via di mezzo. Da una parte è riuscita a farmi leggere senza difficoltà la narrazione, con una scrittura facile e veloce; dall’altra parte invece, non è riuscita a farmi digerire la protagonista. Mia è infatti una donna che non sa reagire. E’ una donna che il momento prima rimane impassibile, mentre il momento dopo reagisce in qualche modo.. incoerente. Non sono riuscita a capirla appieno, se devo essere sincera. Nel romanzo infatti, Mia passa dall’essere quasi violentata, al desiderare sessualmente un altro ragazzo. Questo mi ha lasciato un tantino interdetta, anche se davanti a un fascino come Jordan, è forse un pochino ammissibile. Forse Samantha Towle ha gestito questo passaggio troppo frettolosamente, arricchendo Jordan di stereotipi alquanto improbabili.

Nonostante tutto ti amo ancora è comunque una lettura piacevole. Superato il problema della protagonista e dei suoi ragionamenti abbastanza contrastanti, saprete apprezzare sicuramente Jordan e il suo dolcissimo cane. Non a tutti può piacere il personaggio maschile di questo libro, in quanto è a tratti un pochino rude e esplicito. Non lo definirei volgare, in quanto ho letto di personaggi maschili altamente peggiori! Anzi, più di una volta Jordan è riuscito a strapparmi un sorriso tra le pagine, quindi non ho potuto proprio fare a meno di assegnarli il punto vincente in questo romanzo. Contribuisce al tutto la storia autoconclusiva, con un finale carinissimo e semplice, che ho apprezzato sicuramente. Sono quasi stanca delle saghe, quindi immergermi in un romanzo con un finale vero e proprio mi ci voleva senz’ombra di dubbio! Nonostante tutto ti amo ancora è un libro che mi sento di consigliarvi soprattutto per i pareri contrastanti che ha suscitato in rete. C’è chi l’ha amato, c’è chi l’ha odiato e c’è chi, come me, ha trovato una via di mezzo a tutto questo trambusto!

 

I commenti sono chiusi.