Recensione: “Legend” di Marie Lu

Ho scoperto il genere distopico da qualche anno ormai, ma ogni nuova/vecchia uscita è per me una gradevole scoperta. Oggi sono qui per parlavi di “Legend”, un libro di cui avrete sicuramente sentito parlare, scritto dall’abile Marie Lu. Ringrazio la splendida PIEMME per avermi inviato la copia cartacea di questo romanzo, grazie a lei non avrei potuto conoscere il mondo di June & Day. 

Leged-Marie lu

Titolo: Legend

Autore: Marie Lu

Edito da: Piemme Freeway

Pagine: 264

Prezzo: 16,50 €

Data d’uscita: 22 ottobre 2013

Trama: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due e, tra la Repubblica e le Colonie, la guerra sembra destinata a non finire mai. June è una quindicenne prodigio, nata e cresciuta in una famiglia appartenente alle più alte sfere della Repubblica. Ha un vero talento nel mettersi nei guai con i suoi superiori e le sue bravate al collegio militare sono spesso decisamente pericolose. Da quando i suoi genitori sono rimasti uccisi in un incidente stradale, l’unico su cui sa di poter sempre contare è il fratello maggiore Metias. Almeno fino al giorno in cui Metias viene assassinato in circostanze misteriose mentre è a guardia di un ospedale. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma proveniente dai più miseri bassifondi della Repubblica. Nonché il criminale più ricercato del paese. June ha un unico desiderio, vendicare la morte di suo fratello, ma il giorno in cui la sua strada e quella di Day si incroceranno per la prima volta, niente sarà più come prima… 

La mia recensione:

Un mondo diviso tra Repubblica e Colonie, terribilmente crudo, dove la diversità gioca un ruolo fondamentale. Marie Lu ci trasporta in qualcosa di unico, concedendoci una lettura piacevole e geniale. Il libro comincia piano, ma man mano prende forma, facendoci immergere non solo in una storia glaciale, ma anche in un pizzico di romance! Day & June sono i nostri protagonisti, uniti da un filo indelebile, dove la vendetta non avrà scampo. Le bugie però regnano sovrane, soprattutto quando il morbo (un virus letale che sta uccidendo migliaia di persone l’anno) provoca strage, ma quale sarà la vera causa di tutto ciò? Morale della causa, i nostri protagonisti si conoscono proprio così!

tumblr_mrwnsissKl1qdmqfpo1_500Chi l’avrebbe mai detto che una causa così spiacevole poteva farli incontrare e.. innamorare! June prova una forte attrazione per Day, al tal punto che non riuscirà a dubitare di lui, ma la penserà allo stesso modo quando scoprirà che quel ragazzo dagli occhi blu è coinvolto con l’assassino di suo fratello? Oppure capirà che è la Repubblica è la vera responsabile di tutto ciò?

 << Sento il sapore del vino nella sua bocca. All’inizio mi bacia dolcemente e poi, come se non gli bastasse, mi spinge contro il muro e mi bacia più forte. Le sue labbra sono calde e tanto morbide e i suoi capelli mi solleticano la faccia>> June Da “Legend”. 

La parte romance non è insistente nel romanzo, più che altro è un velato sottofondo che completa l’intera bellezza del libro. Certo, per alcuni romanticoni quella sarà la parte chiave, ma la Lu ci racconta anche un altro mondo, il quale racchiude mille sfaccettature e ingiustizie crudeli. Arte dei libri distopici è proprio questo: infonderci adrenalina, ansia e eventi drammatici. June & Day riusciranno a resistere agli attacchi della Repubblica? Day è il personaggio indubbiamente più scaltro, ma non crede di essere fondamentale a causa della “prova”, rito di passaggio che a dieci anni ognuno deve superare per poter evitare il lavoro forzato. Day infatti la fallisce, ma in realtà ottiene il punteggio pieno, come June. Come mai allora il suo punteggio risulta così basso nel sistema?

tumblr_mx0l4dpKOx1s88ihuo1_500La lotta per la sopravvivenza sarà ardua per i nostri due protagonisti, ma non sono i soli a fare parte di questa terrificante società. Interessanti sono anche i personaggi secondari, tra le quali Tess, una ragazza legata a Day fin dall’infanzia.

<< Provai a chiederle di andarsene. Provai addirittura a urlarle addosso. Un orfano può rivelarsi un grosso inconveniente: Ma pur avendola fatta piangere un paio di volte, quando mi giravo era ancora lì che mi seguiva>> Day Da “Legend”.

Tuttavia avrei voluto sapere qualcosa di più su Tess. La reputo un personaggio molto interessante, sembra così indifesa ma in realtà sa il fatto suo. Anche June è un personaggio molto forte, dalle idee brillanti, nonostante la perdita del fratello non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Ognuno di loro ha qualcosa di speciale, ma la mia preferenza rimane comunque su Day. 

«Non ti ho mai chiesto del tuo soprannome.Perché “Day”?» 

«Ogni giorno significa altre ventiquattro ore. Ogni giorno è tutto di nuovo possibile. Si vive alla giornata, si muore in un momento, ogni cosa va presa un giorno alla volta.» June & Day, da “Legend”.

Dietro a questo libro non si nasconde solo un semplice Young Adult, ma un libro pieno di colpi di scena & adrenalina pura. La scrittura della Lu mi ha letteralmente conquistata, facendomi arrivare fino alla fine col fiato sospeso.

Precedente Pretty Little Liars: Recensione episodio 5x04: Thrown From the Ride Successivo Anteprima: "Twelve" di Stella Martini