Recensione: “Il mio rischio più grande” di Emma Hart

Buongiorno miei dolci lettori, ben ritrovati con una nuova recensione librosa. Parliamo di un’altra saga autoconclusiva, che potrete leggere senza difficoltà. Per quanto mi riguarda, ho letto solo il primo volume di questa saga, che ho in precedenza recensito QUI. Oggi invece, vi parlerò del quarto volume, che mi è stato inviato dalla splendida Fabbri Editore, che ringrazio immensamente. Appena mi sarà possibile, recupererò anche gli altri volumi, ma considerando che ognuno di questi tratta una storyline diversa, non ho nessuna fretta!

81da0tj9jrlTitolo: Il mio rischio più grande

Autore: Emma Hart

Edito da: Fabbri Editore

Pagine: 302

Prezzo: 16,90€

Data d’uscita: 27 Ottobre 2016

Trama: Quando Cam, il fratello che amava più di ogni altra cosa al mondo, muore in un terribile incidente d’auto, per Roxy è l’inizio di un incubo: per dimenticare quella tragica notte e tutto il suo dolore, cerca consolazione nell’alcol, nelle droghe e in avventure occasionali. E così, dopo anni dal loro ultimo incontro, la ritrova Kyle, che resta sconvolto: la sorellina del suo migliore amico si è trasformata in una ragazza disperata, autodistruttiva, sgarbata… e sexy da morire. Kyle ha giurato a Cam che si sarebbe preso cura di lei, perciò decide di fare tutto il possibile per riportarla sulla retta via. Ma presto si ritrova diviso tra i sensi di colpa e l’amore che inizia a provare per lei, mentre Roxy, che ha sempre avuto una cotta per lui, non riesce a credere che i sentimenti del ragazzo siano sinceri: e se stesse mentendo solo per mantenere la promessa di proteggerla? Tra incomprensioni, attrazione, paure e baci infuocati, Kyle e Roxy tenteranno di imboccare la strada verso la felicità. Può esistere un lieto fine, dopo tanto dolore?

Puoi acquistarlo qui:

La serie “The Game” è composta da:
1. The Love Game (Scommettiamo che ti faccio innamorare?)
2. Playing for Keeps  (Una scommessa per sempre)
3. The Right Moves  (A un passo da te)
4. Worth the Risk (Il mio rischio più grande)

La mia recensione:

Il primo romanzo di questa saga, non aveva lasciato poi molto nel mio cuore, ma con Il mio rischio più grande mi sono un pochino ricreduta. Emma Hart non è una di quelle autrici che stimo e seguo con grande impazienza, tuttavia i suoi romanzi, sono un piacevole passatempo. Come ben sapete, ormai siamo invasi di libri che trattano di amori tormentati, con un passato difficile e, ancora una volta, non poteva che mancare questo sottofondo. Roxy, la nostra protagonista, è distrutta per la perdita del fratello. Colma il dolore con droghe, alcool e notti selvagge senza inibizioni. Kyle, il migliore amico di suo fratello, potrebbe essere la sua unica salvezza. Entrambi hanno perso una persona fondamentale per la loro vita, perché niente sarà più come prima. Mancheranno ad entrambi gli scherzi di Cam, la sua pazzia e la sua risata.

Cam però è ormai un fantasma, che appartiene al passato. Roxy deve accettare il lutto, elaborarlo, e come potrebbe farlo se non con l’amore? Perché l’amore si sa, riempie uno dei più grandi vuoti al mondo. Non lo colma del tutto, questo è certo, ma quello di cui ha bisogno ora Roxy è protezione. Kyle è il classico ragazzo che sa come far cadere una ragazza ai suoi piedi, mentre Roxy è la classica ragazza senza freni. Niente di nuovo quindi per la trama di questo romanzo, ma tuttavia sono riuscita ad apprezzarla in alcuni lati. La dolcezza di Kyle in primis, rende questa storia un pochino più speciale. Emma Hart si conferma un’autrice da passatempo quindi, ma nettamente migliorata rispetto al primo volume. Quando mi sarà possibile, recupererò anche gli altri capitoli di questa saga, cercando di avere quindi una panoramica più completa. Se siete alla ricerca di libri senza impegno, con cui passare qualche ora, questa è sicuramente la saga che fa per voi!

I commenti sono chiusi.