How to Get Away with Murder: Recensione 2×01: It’s Time to Move On

How to Get Away with Murder: Recensione 2×01: It’s Time to Move On

Ok, io non vedevo l’ora che questo telefilm ricominciasse…e purtroppo come al solito mi faccio aspettative troppo alte e resto delusa! Non dico che questo primo episodio della nuova stagione sia stato insufficiente, anzi, però mancava qualcosa.

Inizio subito dicendo (SPOILER ALERT) che subito dal primo minuto e mezzo avevo già capito chi aveva ucciso Rebecca grazie al pessimo lavoro di chi ha sottotitolato la puntata! Ossia la puntata inizia facendo subito vedere Rebecca che sta per essere uccisa e chiede a chi sta per compiere il delitto di lasciarla vivere; qui chi ha sottotitolato la puntata ha usato le frasi “non mi uccida, la prego”. Sono rimasta basita. Cioè è ovvio che dando del “lei” al suo assassino possiamo già scartare Wes e tutti gli altri suoi compagni! Restano Annalise e Frank (che io avevo già scartato perché mi sembravano troppo scontati), e resta quindi solo Bonnie. Boh, per me non è stato questo grandissimo colpo di scena! Solo a me ha deluso lo sviluppo di tutta questa storia? Va beh, stendiamo un velo e proseguiamo (e mando un bel “fuck” a chi ha messo i sottotitoli).

In sintesi in questa puntata abbiamo visto un piccolo recap di tutti i personaggi: Wes che è il solito rompipalle e Annalise che continua ad andargli dietro (ma bastaaaa), Michaela che va a ballare in discoteca e lascia la borsa completamente incustodita (perché dare a Wes il compito di tenere d’occhio qualcosa è come lasciarla in mano a un furetto) proprio nel momento in cui finalmente aveva ricevuto il fatidico messaggio dal numero sconosciuto…no comment. Laurel è la solita pigna in cxxx, e Frank per una volta la caccia a calci dal suo appartamento (standing ovation), Connor invece si trasferisce a casa di Oliver, ormai la loro è ufficialmente la mia coppia preferita di tutto il telefilm. Ma più di tutti il trofeo per il personaggio più inutile della puntata va ad Asher! Cioè, cosa ha fatto in questa puntata??? Le uniche volte in cui lo hanno inquadrato io non ci ho capito una mazza, giuro! Un’altra parentesi a parte invece andrebbe aperta per tutta la storia che sta dietro all’ex ragazza di Annalise (ragazzA, ho scritto giusto, sono rimasta basita anche io all’inizio) che ovviamente è avvocato come Annalise e ovviamente c’è un ritorno di fiamma fra le due appena si ritrovano dopo tipo…una decina di anni? Si, certo.

Mi dispiace aver stroncato quasi del tutto questa puntata, perché alla fine l’ho vista volentieri, non ci sono stati momenti morti o noiosi, però secondo me ci hanno buttato dentro troppe cose, troppe informazioni per una sola puntata. La storia di Rebecca è stata liquidata in pochissimo tempo e poi subito hanno iniziato a darci altre informazioni che (presumibilmente) torneranno utili nel corso di questa seconda stagione…credo!

Unica nota positiva è stato il finale, dove vediamo ripetersi la stessa sequenza di avvenimenti della prima stagione: un salto avanti nel futuro nel quale vediamo Annalise agonizzante dopo che le hanno sparato; come è accaduto per la prima stagione con l’omicidio di Sam qui la storia proseguirà fino ad arrivare a chi ha sparato ad Annalise, e questo mi intriga molto! La storia dei due gemelli proprietari della casa dove le hanno sparato e che sono anche suoi clienti invece mi intriga meno… Staremo a vedere come si evolveranno le cose, comunque voto decisamente positivo per questa puntata anche se l’ho trovata a tratti un po’ caotica e troppo piena di informazioni (sia utili che inutili).

Voto: 6.5

Anna Nicoli