Grey’s Anatomy: Recensione episodio 10×03: Seal Our Fate

Grey’s Anatomy: Recensione episodio 10×03: Seal Our Fate

Dopo una premiere un po’ discutibile, Grey’s Anatomy torna finalmente col botto, con un episodio pieno di emozioni! Partiamo ovviamente dai bellissimi Meredith e Derek, che così stanchi e buffi, ci strapperanno sicuramente mille sorrisi! Ehh, vuoi un figlio e poi quello ti sfinisce. E’ il ciclo della vita! Callie ormai è di casa Shepherd, dopo la furiosa lite con Arizona ha deciso di trasferirsi con Sofia, e io di certo non la biasimo! Arizona si è comportata da vera stronza, non la perdonerei mai, né mi ritroverei a ‘shipparle’ di nuovo insieme.  Richard intanto, dopo essersi risvegliato dall’intervento, è diventato pressoché odioso! Non so perché, ma ho la netta sensazione che Shonda lo eliminerà presto! Capisco che si senta umiliato, ma deve tornare il buon vecchio Richard, col sorriso e la sua battuta pronta! Alex ricava il suo spazio in questo episodio, e sono contentissima perché è il personaggio maschile che preferisco. Sono felice che stia con Jo, li reputo una bellissima coppia con la giusta alchimia! Poi ci sono loro, i tormentati Crowen! Ah, Shonda ti odio quando fai così!

Credo di essere una della poche ad amarli! Cristina ha dimostrato tutto, tranne la sua solita freddezza. L’ho vista crescere, maturare e sicuramente ora tornerà a concentrarsi nella sua passione più grande, con ancora più foga: la medicina. Altra coppia tormentata sono sicuramente Jackson ed April, che la nostra cattivella produttrice, non vuole proprio darci! Perché ci deve far soffrire così? Un episodio che apre mille emozioni: pianti, ma soprattutto tante risate, come solo il buon vecchio Grey’s sa fare.

Dopo dieci stagioni riesce ancora una volta a stupire e a tenerti incollato allo schermo. Uno dei pochi telefilm, in grado di trasmetterti così tanta passione!

Voto 10

Irene

I commenti sono chiusi.