Gotham: Recensione 1×03: The Balloonman

GOTHAM_CAROUSEL_DESKTOP_1400x386-carousel-1400x386

Gotham: Recensione 1×03: The Balloonman

La recensione:

Questo nuovo episodio di Gotham mi ha fatto troppo ridere, cioè vogliamo parlare della comicità dei cattivi appesi a un palloncino gigante che volano via??? Assurdo…almeno così abbiamo visto qualcosa di nuovo! 

A Gotham la gente ha iniziato a pensare di farsi giustizia da sola per combattere tutta la gente corrotta che governa la città, il primo è stato proprio lui: l’uomo dei palloncini! Bisogna ammettere che ci vuole stile per architettare una cosa del genere, io l’ho apprezzato un sacco! Jim Gordon non accenna a piegarsi e resta fedele ai suoi ideali, e intanto si è scoperto che Barbara (la sua ragazza) era lesbica e se la faceva con l’agente rivale di Jim, o almeno io ho capito questo dal loro dialogo sul fatto della disintossicazione e della vecchia convivenza…

Su Bruce Wayne e Alfred ogni tanto si vede qualche parentesi di vita quotidiana, ma per ora niente che sia degno di nota. Bullock è sempre il solito, devo ancora decidere se mi sta antipatico o indifferente, mente Pinguino diventa sempre più uno psicopatico! A parte il fatto che ormai uccide per sport, ha proprio le espressioni del viso da psicopatico, è inquietante. Detto questo, sono proprio curiosa di vedere perché si è presentato alla porta di Gordon alla fine della puntata, dubito che voglia minacciarlo visto che gli ha risparmiato la vita!

Nel complesso darei un 7 – alla puntata, tra l’altro avrei preferito vedere che fine ha fatto Selina (alias Catwoman) dopo essere scappata, invece l’hanno fatta sparire e non se ne è più parlato per tutta la puntata. Mistero.

Recensione a cura di Anna Nicoli