Game of Thrones: Recensione 8×04: The Last of the Starks

Game of Thrones: Recensione 8×04: The Last of the Starks

I produttori di Game of Thrones, vogliono sicuramente farsi odiare da me. Diciamocelo, questa puntata nel complesso non è stata un granché, quasi una transizione per prepararci a quello che sarà uno dei finali più attesi di sempre. Tuttavia, le emozioni non sono mancate, condite anche da qualche mio sdegno e incazzatura varia. Ma partiamo dal principio! Jon è disposto, come immaginavamo, a rinunciare al trono di spade. Tuttavia, lui sarebbe il suo legittimo erede. Noi sappiamo bene quanto Dany voglia quel trono, cercano anche di farla risultate insopportabile – ma ai miei occhi non ci riescono – per poi volerla ammazzare probabilmente nel gran finale. Eppure Dany è estremamente fragile. Ha perso tutti quelli che amava, ha perso chi la proteggeva. Ormai è rimasta solo una cosa da conquistare.

Da tre draghi ne rimase uno e, dopo la morte di Jorah, riesce a perdere anche Missandei. Allora diciamocelo che lo facciamo apposta, considerato l’amore assurdo che continuano a propinarci lei e Jon. Siete sempre zia e nipote e di questo passo diventerete rivali. Jon, furbissimo come è, non ha ancora conosciuto però sua sorella Sansa. Addirittura la conosce meglio la sua Regina! Mantenere un segreto? Non sa cosa voglia dire. Come ho già detto più volte.. insopportabile! Si crede una grande donna, la più bulla perché lei è sopravvissuta qua e la e ora è capace anche lei di regnare. Ma hai sfracassato i maroni figliola, lasciatelo dire. Sei ai livelli di odio di Cersei! E poi vogliamo parlare di come Jon lascia al suo destino Spettro? Dai Jon sei una carogna!

Un po’come Euron d’altro canto, che non si pone nemmeno domande sul figlio che, improvvisamente, quella furbetta di Cersei porta in grembo! Cersei è maligna, non importa la maternità. Ormai è spregevole e non so come faccia a piacervi. Okay, è sicuramente una bitch coi controcazzi, ma per ogni cosa c’è un limite. Jaime che torna da lei, nonostante tutto il suo percorso, è qualcosa di assurdo e irreale! Finalmente lo vediamo con Brienne, dopo decenni che li aspettavo insieme e? Come al solito mai una singola gioia. Ma mi spiegate il senso di tornare da Cersei dopo tutta sta manfrina? Vi prego basta maltrattare questo povero personaggio, che ha fatto un’evoluzione a dir poco straordinaria. Arya invece, è l’unica che riesce a mantenere un a storyline un pochino coerente, anche se per Gendry mi si è spezzato letteralmente il cuore.

Diciamocelo, un po’ tutti i personaggi sono stati trattati malino, sconvolgendo così la loro crescita nelle ultime puntate. Forse anche dovuto alla fretta e i pochi episodi a disposizione. Sicuramente le ultime due puntate ci porteranno qualcosa di un pochino più intenso e coerente.. o almeno spero! Staremo a vedere! Voi invece cosa ne pensate di questa quarta puntata di Game of Thrones? Io ho ancora il cuore frantumato per l’ennesimo drago perso dalla mia Dany. Vi prego, bruciate Cersei e quella Cittadella di merda che è anche ora. Alla prossima settimana!

Voto 7