Game of Thrones: Recensione 7×03: The Queen’s Justice

Game of Thrones: Recensione 7×03: The Queen’s Justice

Ho ancora i brividi lungo la schiena. Questa puntata ha raggiunto sicuramente i livelli più alti di epicness al mondo. Ma d’altronde, parliamo di Game of Thrones, un telefilm che non delude mai. Partiamo dal presupposto che, assistere all’incontro più atteso di sempre, è sicuramente stato un punto a favore per questa puntata. Jon & Daenerys sono sicuramente stati la colonna portante di questi cinquanta minuti abbondanti, ma non gli unici a rendere tutto quello che ho visto oggi così unico e inimitabile. Dalla immensa stronzaggine di Cersei, alla bontà di Sam, all’arrivo di Bran a Grande Inverno. Una cosa è certa: il veleno è sempre protagonista chiave di questa serie.

Cersei si è presa la sua rivincita, non facendoci mancare l’incesto nella sua quotidianità. D’altronde, si sta comportando da vera leader al potere, contrattaccando in tutti i modi le mosse di Daenerys. Jamie soccombe l’amore che nutre per la sorella, concedendoci però la rivincita di Olenna su Joffrey, che ha sicuramente smosso mari e monti alla fine di questo episodio. Cersei tuttavia sa il fatto suo, anche quando sembra di essere in svantaggio, sopratutto con Euron dalla sua parte, pronto a spaccare i culi a tutti quanti. La vera guerra però, sembra essere un’altra. Proprio come dice il nostro Jon, gli estranei sono la vera minaccia.

Daenerys è pronta a credere a tutto questo e ad allearsi con Jon? Presto al suo fianco tornerà anche Jorah, curato dall’abilissimo Sam, a cui farò una statua al giorno. Non si può dire che la nostra Regina manchi d’alleati, considerando anche i tre draghi che sorvolano in cielo, tuttavia ogni contromossa deve essere studiata al dettaglio. Jon tra l’altro, deve tener conto che nonostante tutte le guerre e la sua famiglia, non è certo quello più al sicuro. Il ritorno di Bran a Grande Inverno, che la tocca pianissimo alla sorella sullo stupro, dovrebbe farci pensare. Il prossimo Stark è già in pericolo, me lo sento e non vi nascondo che al posto di Bran avrei voluto vedere arrivare Arya. Ma tempo al tempo, già sappiamo che arriverà nel momento sbagliato.

Dopo solo tre episodi, siamo entrati nel vivo dell’azione, lasciandoci solo spazio all’immaginazione di quello che accadrà. Chi vincerà la guerra? Quale guerra accadrà per prima? Come ben sapete, non sono di certo dalla parte di Cersei e Euron, tuttavia ammiro e amo la loro stronzaggine. E il mio debole per Jamie si fa sempre sentire. Dall’altra parte, amo fin troppo Dany & Jon, per non parlare ddi Tyrion, quindi non posso che schierarmi con loro. Tuttavia, se fosse per me, dovrebbero fare tutti pace e andarsene a bere un boccale di vino tutti assieme, ma questa è decisamente un’altra storia..

Voto 9

Precedente Game of Thrones: Recensione 7x02: Stormborn Successivo Game of Thrones: Recensione 7x04: The Spoils of War