5 buoni motivi per iniziare Atypical

5 buoni motivi per iniziare Atypical

Il nostro amato Netflix non smette mai di deluderci, anche questa volta ha fatto centro nel mio cuore. Oggi voglio infatti parlarvi di Atypical, serie-tv che ho scoperto l’anno scorso sul nostro amato e affidabile sito di malati telefilmici. Me ne sono subito appassionata e, appena è uscita la seconda stagione (7 settembre 2018), non ho potuto fare a meno che divorarla in un solo giorno. D’altronde Atypical è una serie a dir poco genuina e dalla breve durata. Ho deciso quindi, di coinvolgere anche voi in questo piccolo gioiellino ed elencarvi brevemente i cinque buoni motivi per cui cominciarla! Siete pronti?

1) Tratta temi delicati. Non è una serie qualunque, bensì una serie che parla di autismo. Tratta l’argomento in modo a dir poco impeccabile, con tutte le sue difficoltà e i suoi limiti. Keir Gilchrist interpreta il ruolo di Sam Gardner in modo a dir poco eccezionale, mettendo sotto i riflettori le difficoltà che deve subire ogni giorno. Dal temuto bullismo, all’accettazione, fino ad arrivare al supporto della sua famiglia, con cui condivide un amore speciale, sopratutto con la sorella Casey (Brigette Lundy-Paine).

2) E’ tenero. Atypical, come vi ho già citato, tratta temi a dir poco genuini. Lo fa con tenerezza e altre volte con un pizzico di imprevedibilità. Gli amici di Sam diventeranno anche vostri amici, così come i suoi nemici diventeranno i nostri. La bellezza di Atypical sta sicuramente nel rapporto che accomuna Sam alla sua passione più grande: i pinguini! Provare per credere (e vedere!)

3) Intrattiene. Atypical ha la durata di all’incirca una mezzora. Una durata più breve rispetto agli episodi che già  conosciamo ed è forse anche per questo che scivola via come l’olio. Sa come incollare il telespettatore allo schermo, in quanto le vicende che vedremo saranno a dir poco naturali, come se le stessimo vivendo noi. 

4) Commuove. Non mancheranno i momenti tristi, così come quelli felici. Vi capiterà di ridere a crepapelle, così come vi capiterà di intristirvi. Atypical non lascia le nostre emozioni dormienti, bensì le attiva, facendoci entrare nel suo piccolo mondo. E poi, come si può rimanere indifferenti di fronte ai bellissimi disegni di Sam? Credetemi, l’indifferenza è solamente per quelli superficiali, che non guardano le serie-tv con un occhio ben attento, quell’occhio che va oltre i pregiudizi che siamo costretti a leggere ogni giorno.

5) Fa il suo dovere. Atypical è formato da pochi episodi a stagione, che riescono a fare il suo dovere. Ogni episodio a uno scopo, senza mai cadere nel noioso o banale. Questo lo sanno fare ben poche serie-tv e Atypical è una di queste. Per ora formato da sole due stagioni, per un totale di diciotto episodi complessivi, riuscirà sicuramente a conquistarvi, non ve ne pentirete!

Bene, spero di avervi convinto 😀 Fatemi in tal caso sapere e come sempre.. buona visione!

Voto 9

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.